rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Calcio

Mestre primi tre punti al Baracca

Mestre corsaro nel derby con lo Spinea. La squadra di D'Este non demerita ma gli arancioneri sfruttano bene l'occasione migliore

Un Mestre ancora in emergenza difensiva (Varotto fuori per stiramento, Severgnini in panchina) affronta uno Spinea rivitalizzato dal primo punto stagionale, conquistato domenica scorsa in casa con il Caldiero. Arancioneri quindi con una formazione inedita, con Sottovia supportato in attacco da Corteggiano e Grbac a rifinire. La tensione del risultato si riflette sulla prestazione delle due squadre, che nel primo tempo preferiscono non farsi male, per non rischiare pericolose ripartenze. Unica azione gol della prima frazione di gioco, arriva sui piedi di Corteggiano a tu per tu con il portiere avversario al 12', ma Urban riesce a respingere. La reazione gialloblu arriva solo con una punizione dal limite al 36', ben respinta da Secco.

La ripresa

Nel secondo tempo il Mestre scende in campo più determinato, grazie anche all'inserimento di Segalina e Salvaterra sulla fascia destra. Ed è proprio Segalina in due azioni fotocopia da calcio d'angolo che si rende pericoloso di testa; al primo minuto, facendosi respingere la conclusione da Urban, due minuti più tardi, girando sopra la traversa. Ancora mestre con Fido all'8' e ancora un grande intervento dell'estremo gialloblu che salva il risultato. Lo Spinea ha la sua grande occasione al 17', con un tiro dal limite di Menato. Sulla ribattuta di Secco, Sterchie spreca buttando la palla al lato. Al 23' l'azione che deciderà la partita: palla a Grbac che in piena area viene atterrato. E' rigore e Dario Sottovia non sbaglia. E' ancora Sottovia che incrocia al 26', ma il tiro è fuori. Reazione spinetense nel finale di gara, con il Mestre che comunque contiene bene gli avversari. Finisce 1-0 davanti ad un buon pubblico. Oltre 700 gli spettatori. Di questi tempi non è affatto male.

Il commento di mister D'Este

"Partita molto equilibrata decisa da un rigore molto dubbio. Abbiamo sofferto solo 10/15' all'inizio del secondo tempo su due calci piazzati. Peccato perché qualche minuto prima del loro gol avevamo colpito un palo. Forse il risultato più giusto era il pareggio. Peccato, dobbiamo diventare più cinici perché anche dopo il loro gol abbiamo avuto un paio di situazioni per pareggiare. Abbiamo spinto, ci abbiamo provato, ma non è entrata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mestre primi tre punti al Baracca

VeneziaToday è in caricamento