rotate-mobile
Calcio

Serie D, pareggio a occhiali tra il Mestre e la Luparense del grande ex Zironelli

Al Baracca zero gol ma match frizzante tra gli arancioneri e i padovani

Un Mestre praticamente senza attaccanti al Baracca pareggia 0-0 contro la Luparense dei tanti ex, a partire dal tecnico Mauro Zironelli in panchina, omaggiato dai tifosi arancioneri con uno strisicione a inizio partita. 

Zecchin deve fare di necessità virtù e di punta schiera Pilastro e Severgnini, di ruolo rispettivamente centrocampista e difensore centrale. L'inizio di partita vede partire forte gli ospiti che si fanno pericolosi con una botta di Solerio che Alberi respinge. La risposta del Mestre è affidata a Pilastro che con un potente tiro dal limite scheggia la traversa. Lo stesso Pilastro ha sul finire di frazione una nuova chance ma la parata di Voltan è superlativa, andando a deviare un tiro da una decina di metri. Nel secondo tempo palla gol per la Luparense: punizione dalla distanza calciata dall'ex De Leo, a centro area incorna Maset, la palla rimbalza davanti ad Albieri che pare scavalcato ma viene baciato dalla dea bendata e si ritrova la sfera in mano. Poco dopo un altro degli ex, Bussi, di testa mette i brividi allo stadio incornando di poco a lato. Al 26' l'occasione più clamorosa del Mestre: azione personale del giovane argentino Ortega che parte palla ai piedi, dai 20 metri prova il tiro col mancino, Voltan smanaccia sul palo e poi riesce a bloccare la palla un attimo prima che si insacchi. A provarci per ultimi sono Gabrielli, botta da 30 metri, e Beltrame da dentro l'area: in entrambi i casi i due portieri fanno buona guardia e sigillano lo 0-0. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie D, pareggio a occhiali tra il Mestre e la Luparense del grande ex Zironelli

VeneziaToday è in caricamento