rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Calcio

Il Venezia parte con una sconfitta: contro il Genoa finisce 1-2

Vantaggio di Portanova nel primo tempo e pareggio di Johnsen nella ripresa; nel recupero il Var annulla il 2-2 di Crnigoj

Nulla di fatto per il Venezia nella prima di campionato: gli arancioneroverdi cominciano il torneo con una sconfitta contro il Genoa per 1-2.

La partita

Nel primo tempo occasioni per Ekuban e Coda e un miracolo di Joronen prima del vantaggio di Portanova al termine di un contropiede micidiale, nella ripresa Johnsen impatta sfruttando una respinta incerta di Martinez, a tre minuti dalla fine il neoentrato Yeboah regala i tre punti al Grifone e nel recupero l'arbitro annulla per fuorigioco il 2-2 lagunare. Buoni ritmi in avvio, la prima occasione è proprio del Genoa allo scoccare del 15': Portanova scappa e mette in mezzo per Ekuban, la spaccata dell'italo-ghanese è però fuori misura; due minuti dopo ci prova anche Coda, ma il suo tiro viene alzato sopra alla traversa da Ceccaroni. Forcing dei ragazzi di Blessin che al 18' vanno vicinissimi al vantaggio: azione in velocità sull'asse Coda-Ekuban e miracolo, di piede a tu per tu, di Joronen. Reagiscono i lagunari che al 21' impegnano Martinez (bravo d'istinto) con una punizione velenosa di Busio. Match acceso, ma senza altre occasioni fino al 35' quando il contropiede del Genoa è micidiale e spacca la partita: punizione veneziana gestita malissimo dalla battuta di Busio, Badelj lancia in campo aperto Portanova che, tutto solo, si presenta a tu per tu con il portiere, lo supera allargandosi, e deposita in fondo al sacco sul palo lontano. Genoa in vantaggio all'intervallo dopo dieci minuti in cui i rossoblù controllano il risultato.

Nella ripresa il neoentrato Johnsen al 56' si divora il goal dell'1-1 dopo un corner battuto da Busio mentre Portanova al 63' fallisce lo 0-2 a tu per tu con Joronen, secondo miracolo per il portiere finlandese, che consente ai lagunari di rimanere in partita e pareggiare al 68'. La punizione di Pierini dal limite è potente e sorprende Martinez, il portiere devia goffamente e centralmente, Johnsen è un falco e insacca in tap-in. Tutto da rifare per i ragazzi di Blessin che al 70' trovano, ancora, la prodigiosa respinta di Joronen su Gudmundsson, all'81' si rendono pericolosi con una capocciata di Bani e all'87' mettono nuovamente la freccia del sorpasso con una azione iniziata e terminata da Yeboah e passata anche dai piedi di Gudmundsson, bravo a servire l'assist vincente per il colpo di testa del compagno. Reazione di pancia del Venezia: al 92' tiro centrale di Johnsen respinto da Martinez, al 97' goal del 2-2, ma il Var cancella il pareggio di Crnigoj (ancora una volta male Martinez) per fuorigioco e per il Genoa sono già tre punti d'oro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Venezia parte con una sconfitta: contro il Genoa finisce 1-2

VeneziaToday è in caricamento