rotate-mobile
Sport Castello / Arsenale

Coppa America, si fa sul serio: tutti i team al Lido "Regatare qui? Estremo"

Stamattina conferenza stampa ufficiale con gli skipper in Arsenale. Il sindaco Orsoni ha inviato i suoi saluti: "La città in questi momenti trova coralità". Iain Murray: "Non vediamo l'ora di iniziare"

"Non è uno sport per vecchi". Se lo dicono prima loro, gli skipper più famosi, guardandosi attorno alla conferenza stampa di presentazione all'Arsenale e vedendo vicino a sé colleghi di 25 o 26 anni pronti a dar loro filo da torcere nella tappa veneziana dell'America's Cup. Soprattutto qui, tra il Lido e il Bacino di San Marco, anche un minimo sbaglio strategico a bordo dei velocissimi catamarani Ac45 potrebbe rivelarsi fatale. Tra poco si farà sul serio. Per questo tutti i team quest'oggi usciranno in mare sul campo 1, quello del Lido, per allenarsi. Lì, giovedì, è infatti prevista la prima regata ufficiale.

Ma un'altra ragione, secondaria certo, ma ugualmente "influente", c'è: godersi la magia della laguna. "E' bellissimo essere qui a gareggiare - spiega lo skipper di China Team, Fred Le Peutrec, durante la conferenza stampa - non vedevo l'ora di uscire anche oggi. Il calore del pubblico è veramente inaspettato".

Amore a prima vista, quindi, per molti "signori" della vela. E Ca' Farsetti ne è consapevole: "Non posso che condividere l'entusiasmo che questo evento ha generato nei cittadini - dichiara in un messaggio letto dal direttore generale del Comune Marco Agostini il sindaco Giorgio Orsoni - la città ha riconquistato spazi nuovi dell'Arsenale e soprattutto una coralità che nonostante tutto riesce a trovare in questi eventi".

Iain Murray, skipper australiano "gran cerimoniere" della manifestazione sportiva, gode nell'aver assistito alle regate di sabato e domenica scorsa: "Non vediamo l'ora di mostrarvi le imbarcazioni battagliare in acqua - spiega - essere qui all'Arsenale rafforza le radici veliche della Coppa America".  


Ma oltre alla tradizione, alla storia e al "fascino", d'ora in poi si parlerà anche, se non soprattutto, di sport. La laguna ha rimescolato le carte. Mai come ora, infatti, è difficile individuare un favorito. Il team di Luna Rossa è in grande spolvero, ma gli americani di Oracle, che finora non hanno brillato nonostante siano primi in classifica, potrebbero lasciare il segno proprio nel momento in cui conta di più: davanti a San Marco. "Regatare qui è estremo - spiega Dean Barker, skipper di team New Zealand - mai come ora sono aperte tutte  le possibilità".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coppa America, si fa sul serio: tutti i team al Lido "Regatare qui? Estremo"

VeneziaToday è in caricamento