Rigore negato al Venezia, arancioneroverdi fermati sullo 0-0 dalla Cremonese

L'episodio nella ripresa: per le proteste ammonito il ds Lupo. Un rosso anche per la Cremonese

Un momento della gara (foto: Facebook Venezia Calcio)

Finisce a reti inviolate la partita Cremonese-Venezia con i padroni di casa più arrembanti nel primo tempo e i veneti esplosi nella ripresa grazie anche al rosso a Claiton. Manca, a detta del Venezia, un rigore ai veneti.

La partita

Parte più forte la Cremonese che già dopo una manciata di secondi era al primo tiro dalla bandierina. Zortea è il più in palla dei suoi e nel primo quarto d'ora mette a dura prova il Venezia che però con Ceccaroni prima, Fiordilino poi e infine con Casale mette in piedi delle ottime opportunità senza comunque andare a segno. Nella ripresa sono ancora i lagunari a dominare il campo: Montalto ci prova in tutti i modi ma non trova la rete. Al 51', poi, l'azione incriminata che segna il match: Fiordilino cade in area nel contrasto con Gustafson. Per l'arbitro non è rigore ma si accende la panchina arancioneroverde: per proteste viene allontanato dal campo Lupo e nella bagarre immediatamente seguente anche Claiton è costretto a lasciare il campo per doppia ammonizione. Sulla punizione nata dal fallo del giocatore grigiorosso, il tiro di Montalto attraversa tutta l'area ma senza che qualcuno riesca a spizzare la sfera in rete. Solo al 70' la Cremonese si riaffaccia in avanti e lo fa provocando non pochi brividi al Venezia: è Valzania a sfiorare il gol su cross di Zortea, ottimo l'intervetno di Lezzerini. Nel finale spunto pericoloso di Aramu ma la Cremonese si salva sancendo così il definitivo 0-0: tra i fischi del pubblico di casa e la rabbia del Venezia per il penalty negato.

Cremonese-Venezia 0-0

Cremonese (3-5-2): Ravaglia; Bianchetti, Claiton, Ravanelli; Zortea, Arini, Gustafson, Valzania, Migliore; Palombi (75' Piccolo), Ceravolo (38' Ciofani). A disposizione: De Bono, Volpe, Renzetti, Caracciolo, Boultam, Deli, Castagnetti, Cella, Piccolo, Ciofani. All. Rastelli.
Venezia (4-3-1-2): Lezzerini; Lakicevic, Modolo, Casale, Ceccaroni; Caligara (74' Monachello), Fiordilino, Maleh (57' Suciu); Aramu; Capello, Montalto (84' Zigoni). A disposizione: Oliveira, Pomini, Fiordaliso, Zuculini, Suciu, Senesi, Molinaro, Zigoni, Monachello, Di Mariano, Cremonesi, Lollo. All. Dionisi.
Arbitro: Dionisi di L’Aquila (assistenti Margani di Latina e Mokthar di Lecco; quarto uomo Amabile di Vicenza).
Espulsi - Al 52' il direttore sportivo Lupo; al 58' Claiton per doppia ammonizione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Venezia fa il pieno di stelle Michelin, 8 i ristoranti premiati

  • Perché conviene stendere il bucato all'aperto anche in inverno

  • Incidente in auto nel pomeriggio: morto un 19enne di Mira, grave un suo coetaneo

  • Addio ad Andrea Michielan, morto a 21 anni

  • Nuova ordinanza in Veneto: «Il sabato medi e grandi negozi posso rimanere aperti»

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento