Lunedì, 17 Maggio 2021
Sport

Dal sindaco Orsoni arriva il via libera all'America's Cup 2013

Torna in Bacino la spettacolare competizione velica in programma dal 13 al 21 aprile. "In Laguna la vela è diventata sport popolare". Quaranta milioni il ritorno economico

 

"Ancora più spettacolo, con  l'Arsenale aperto alla città ed i team affacciati alla Darsena Grande. Credo riusciremo anche a realizzare il nuovo ponte di collegamento fra l'Isola delle Vergini e la parte Nord del complesso, per una nuova e più funzionale circolarità dei visitatori". Così il sindaco di Venezia Giorgio Orsoni ha presentato stamattina al 52° Salone Nautico di Genova il calendario della prossima edizione delle World Series veneziane dell'America's Cup, tracciando anche un bilancio dell'edizione 2012. 
 
Da Orsoni è arrivata dunque l'attesa conferma della programmazione dell'evento 2013, che si svolgerà in Laguna dal 13 al 21 aprile, con la seconda edizione del Trofeo Città di Venezia nel primo settimana, con le "practice race" del 15 e 16 aprile e con le regate valide per la World Series dal 16 al 21 aprile. Il sindaco ha sottolineato il successo dell'evento 2012 che ha contato sulla presenza a Venezia di circa 400 mila visitatori nei nove giorni di programmazione, con picchi di oltre 100 mila al giorno. Oltre cento mila sono stati anche i visitatori registrati all'Arsenale di Venezia (con punte di 16 mila al giorno) che si è aperto per  la prima volta quasi integralmente alla città. 3600 sono state le imbarcazione registrate per lo stazionamento ai bordi della gara e oltre 121 mila e 500 i  pernottanti negli alberghi di Venezia, di cui 72 mila in  Centro storico.
 
"Indubbiamente un successo di cui si poteva dubitare - ha  detto Orsoni alla stampa - perché se eravamo certi della nostra capacità nell'organizzare l'evento, qualche dubbio avevamo sulla risposta del pubblico. Invece a Venezia la vela si è trasformata in sport popolare. Tutto il sistema città ha vinto la scommessa". Il sindaco ha anche sottolineato le stime sull'indotto prodotte dall'evento 2012 - peraltro ancora in fase di elaborazione - che parlano di circa 40 milioni di euro di ritorni  (diretti e indiretti)  alla città, contro i 5 milioni - interamente privati - spesi per l'evento.  "Bisogna ringraziare - ha aggiunto - gli investitori privati (Cav, Mantovani, Est Capital, Grandi Lavori Fincosit, Condotte e Thetis) che insieme al Comune, attraverso il comitato Vivere Venezia, hanno creduto e investito sul progetto finanziando e in parte organizzando l'evento. 
 
Una novità rilevante è l'approvazione del decreto che stabilisce il trasferimento del complesso dell'Arsenale al Comune di Venezia e dunque alla città. "L'Arsenale - ha spiegato Orsoni - dovrà essere aperto tutto l'anno, un luogo che tutti i cittadini potranno liberamente frequentare trovando eventi e manifestazioni. L'edizione 2013 della Coppa America a Venezia sarà l'inizio di un nuovo modo di vivere questa straordinaria parte di Città".
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal sindaco Orsoni arriva il via libera all'America's Cup 2013

VeneziaToday è in caricamento