Martedì, 18 Maggio 2021
Sport

Enel Brindisi – Umana Reyer 88-78 risultato partita 16 febbraio 2014

Niente da fare per gli orogranata che in trasferta in Puglia non riescono nel colpaccio di battere la prima in classifica che si conferma ancora una volta la bestia nera

La Reyer sul parquet (foto: reyer.it)

Parziali 22-20; 49-40; 62-59

Enel Brindisi: Jones 9, Todic 8, Dyson 25, Lewis 11, Jurtom, Zerini 9, Snaer 16, Campbell 10

Umana Reyer: Peric 9, Giachetti, Rosselli, Linhart 12, Vitali 6, Taylor 19, Smith 17, Akele n.e., Magro n.e., Johnson 13, Crosariol 2

Brindisi si conferma bestia nera dell’ Umana Reyer e conferma tutta quella qualita’ che l’ha portata in vetta alla classifica. Peccato perche’ nel terzo quarto gli orogranata avevano riaperto completamente la gara.

L’Umana parte con Johnson, Taylor, Linhart, Smith e Crosariol. Subito a segno Smith in avvio (3-7). Dyson si rende subito pericoloso da 3 ma replica immediatamente Linhart (8-10). Brindisi ribalta anche grazie ai ribalzi offensivi (14-12 al 5′ ) e Markovski chiama il primo time out. Smith con la tripla ribalta subito. E anche quando Brindisi va sul 18-15 Smith replica dall’arco. Il primo quarto si conclude sul 22-20.

Dyson si accende e porta Brindisi a + 5. Risponde Vitali con canestro e libero (33-31). I falli sotto canestro nell’ area orogranata permettono a Brindisi di portarsi sul +6 a 3’20″ dall’intervallo e poi a +7 con la tripla di Dyson. Brindisi tocca il 44-35 con Todic. Una tripla di Lewis e una palla persa dagli orogranata permettono a Brindisi di portarsi sul + 13 in men che non si dica. Buon per l’Umana che il periodo si chiuda sula tripla di Linhart per il 49-40.

Johnson riapre il gioco con un canestro in velocita’ (49-42). James si macchia del suo terzo fallo ma Brindisi torna ugualmente sopra la doppia cifra (53-42). L’Umana trova ancora il canestro con Johnson (53-46). Il play e’ protagonista anche in difesa dove costringe Dyson a duefalli. La tripla di Taylor vale il -6 a 4′ dalla penultima sirena. Johnson trova anche la tripla e porta l’Umana a -3 (55-52).  Subito dopo arriva il terzo fallo di Taylor a smorzare gli entusiasmi. Johnson sale a quota 11 e porta la Reyer a -2. Dalla lunetta Vitali realizza il -1 al 28′. Sul 58-55 Todic si fa fischiare fallo tecnico ma l’Umana non sfrutta l’occasione per pareggiare. Il pareggio lo realizza invece Johnson con una straordinaria penetrazione (58-58). L’Umana sbaglia troppi liberi e il periodo si chiude sul 62-59 grazie al coast to coast di Dyson con soli 5 secondi a disposizione.

Ancora Dyson apre il quarto periodo con canestro e fallo. Le palle perse pesano per gli orogranata (20). Coach Markovski chiama allora time out con Brindisi sul 65-59 a 8′ dalla fine. La tripla di Taylor vale il -3 ma subito replica Snaer. Il solito Dyson trova la bomba del 73-64. Markovski rigioca la carta Johnson dopo avergli dato fiato ma arriva l’ennesima tripla di Brindisi (76-66). Replica dall’arco Linhart. A 4′ dalla fine e’ sempre +10 per Brindisi. Ci prova Taylor con la tripla (79-72). Gli orogranata risalgono a -6 con la spettacolare azione di Taylor e Linhart. La guardia usa poco dopo si lamenta per un presunto fallo a centrocampo e  viene sanzionato con il tecnico. Brindisi si porta cosi sull’ 83-74 a 2’43″ dalla fine. Un fallo su tripla di Snaer porta al 86-74. L’Umana risale a -8 ma il tempo e’ tiranno perche’ si e’ gia’  nell’ultimo minuto e Brindisi conquista la vittoria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enel Brindisi – Umana Reyer 88-78 risultato partita 16 febbraio 2014

VeneziaToday è in caricamento