Al via le Family Run a San Donà, Mestre e Dolo: le tappe in vista della Venicemarathon

Il presidente del Club, Piero Rosa Salva: "Abbiamo iniziato nel 1989 e nel corso del tempo siamo cresciuti al punto da realizzare tre distinte manifestazioni con migliaia di persone"

La 32esima edizione della Venicemarathon entra nel vivo con la presentazione delle Family Run, tappe di avvicinamento alla maratona del prossimo 22 ottobre. Presentata ufficialmente quella che si correrà sabato 7 ottobre, a San Donà di Piave, con partenza alle 10 da Piazza Indipendenza. Anche Dolo e Mestre sono pronte ad ospitare le tre corse dedicate a scuole, famiglie e solidarietà che richiameranno 15.000 studenti. Il ricavato delle iscrizioni aiuterà iniziative didattiche e il progetto di Alex Zanardi “Obiettivo 3”.

AUMENTANO I PARTECIPANTI A SAN DONA'

Sport e solidarietà il 14 ottobre, a Dolo, con la Family Run in Riviera del Brenta, e il 21 ottobre al Parco San Giuliano, nell’'area del Exposport Venicemarathon Village. Lo scorso anno San Donà fece registrare 3 mila presenze; in 6.000 parteciparono a Dolo e altrettanti a Mestre. Quest’'anno la manifestazione di San Donà sta già facendo registrare un incremento positivo, con 2700 iscritti e il coinvolgimento di tutti gli Istituti Comprensivi. 

Il presidente del Venicemarathon Club, Piero Rosa Salva: "Abbiamo iniziato ad organizzare manifestazioni promozionali dal 1989, e nel corso del tempo siamo cresciuti a tal punto da realizzare tre distinte manifestazioni che coinvolgono all'incirca 15.000 persone. Le Family Run non sono più eventi collaterali ma progetti con un’'identità precisa, che rappresentano un collante tra il momento agonistico e il territorio; un’'occasione per dialogare con il tessuto sociale e per rafforzare il nostro messaggio promozionale e benefico”".

Restando in tema di grandi numeri, la Garmin 10K è ormai sold out da una settimana con 5.200 iscritti e la 42K si sta avvicinando a grandi passi al tetto degli 8000 partecipanti, limite che gli organizzatori si sono posti per garantire la consueta efficienza e qualità nei servizi agli atleti. Un contatore presente nella homepage del sito www.huaweivenicemarathon.it aggiorna in tempo reale i posti ancora disponibili. Anche la maratona solidale ha superato i 30.000 euro di fondi raccolti attraverso il Charity Program.

IL PERCORSO

Il percorso si svilupperà lungo le seguenti strade del centro storico cittadino completamente chiuse al traffico: Corso Silvio Trentin – Via Aquileia – Via Fiume – Via Padova – Via Dante Alighieri – Viale Giuseppe Garibaldi – Via Nazario Sauro – Via Antonio Ferro, Via XIII Martiri – Via Giannino Ancillotto – Via Jesolo – Via Aquileia – Corso Silvio Trentin.

"L'’immagine delle 3 migliaia di ragazzi, e dei loro genitori, che fanno festa attendendo l’avvio della Family Run, è una delle più belle che può offrire la nostra piazza - – ha detto il vicesindaco con delega allo Sport, Luigi Trevisiol -. – È un orgoglio la crescita della Family Run sandonatese, i cui iscritti già adesso sono il trenta per cento in più rispetto allo scorso anno. È una manifestazione che è arrivata a San Donà con questa amministrazione e sono orgoglioso di avere contribuito a realizzare questo evento in più per la città".

"Saranno lo sport e la cultura, prima ancora delle istituzioni, a costruire la Città metropolitana -– osserva il sindaco di San Donà, Andrea Cereser - – la diffusione sul territorio di un’'iniziativa come la Family Run, diretta emanazione della Venicemarathon, ci rende sempre più comunità. Ringrazio gli sponsor e i volontari che rendono possibile questo evento. Sono la dimostrazione che, se da soli si va più veloci, insieme si va più lontano".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuova ordinanza in Veneto: novità per le attività commerciali e limitazioni in vigore

  • Il Veneto resta giallo? Zaia: «Dipendiamo da Rt, ma non abbiamo demeriti per cambiare zona»

  • Natale con congiunti ma senza abbracci: le regole per cenone e veglione di Capodanno

  • Domani si decide sul colore del Veneto, Zaia: «Pressione su ospedali, ma tutto sotto controllo»

  • Domani nuova ordinanza in Veneto, Zaia: «Misure per garantire la salute pubblica»

  • Coronavirus, il prossimo mese il Veneto potrebbe essere area a rischio elevato

Torna su
VeneziaToday è in caricamento