Sport

Venezia e Fiumicino bloccate dalla paura: ne approfitta il Kaos Futsal

Ieri sera a Dolo la partita "spareggio" per rimanere in serie A si è conclusa a reti inviolate. Troppo il timore di subire una beffa. Gioiscono i felsinei. Tutto si deciderà all'ultima giornata

"Il Venezia paura non ne ha” hanno intonato per tutto il match i tifosi arancioneroverdi. Alla fine però è inevitabile rilevare come, tra Franco Gomme e Finplanet, a spuntarla sia stato proprio il timore della beffa. Il che può essere anche umanamente comprensibile, ma sta di fatto che alla fine lo 0-0 favorisce solo il Kaos, corsaro a Putignano per 2-1. Di conseguenza a 40’ dal termine della regular season Venezia, Fiumicino e Kaos sono tutte e tre a quota 21 punti: sabato una retrocederà e le altre due si giocheranno l’unica salvezza in palio ai playout.

Mister Pagana si affida in partenza a Bertoli, Almir Rossa, Alan, Cantagallo e Chimanguinho, Matranga risponde con Molitierno, Luiz, Crivellaro, Romanini e Moreira. Partita subito piuttosto bloccata, con i locali che manovrano e gli ospiti attendisti e pronti a ripartire. Il primo tiro in porta dopo poco meno di 5’ è di Romanini (Bertoli c’è), seguito da un destro di Almir Rossa e da un sinistro di Ercolessi che non trovano lo specchio. Molitierno entra in partita al 10’ sul tentativo angolato di Cantagallo.

Lagunari vicini al vantaggio all’11’ quando Chimanguinho serve in area Almir Rossa, il cui diagonale è respinto di piede da Molitierno, poi a 7’ dall’intervallo Cabral commette il quinto di fallo del Fiumicino (ma i ragazzi di Pagana non ne approfittano a dovere) che rischia di capitolare al 13’ sul tentativo di Chimango che sfiora il palo sinistro, colpito invece da Cantagallo a 62’’ dal riposo dopo una bella botta di Chimanguinho. A -50’’ Molitierno dice di no ad Almir Rossa, infine a -15’’ Cabral stampa una punizione sul palo a Bertoli battuto.

Nella ripresa il primo (impreciso) sussulto è di Almir Rossa imbeccato da Chimanguinho, bravo a sradicare palla dai piedi di Luiz; a 4’20’’Molitierno è decisivo nel chiudere su Cantagallo, clamoroso invece l’incrocio dei pali di Chimango che calcia a botta sicuro dalla distanza. Il numero 13 di casa ci riprova all’8’ ma stavolta sbatte sul piede di Molitierno, il Fiumicino bada sempre e solo a difendersi e ci riesce due volte sulla linea e per la terza volta grazie alla traversa che nega il gol ad Almir Rossa.

Al 16’ si fa vedere la Finplanet con Moreira ma Bertoli non deve nemmeno intervenire. Decisivo al contrario Molitierno su Almir Rossa al 18’, dopodichè brividi per i tifosi di casa sono brividi sulla punizione di Milani a 100’’ dalla sirena, ancor più sul rilancio di Molitierno (dopo un paio di mischia nella sua area) che non trova la rete coast-to-coast. Niente da fare, al Palacosmet finisce con un inconsueto pareggio e reti bianche che tiene entrambe le compagini in vita ma anche in piena bagarre.

Sabato 21 aprile 26esima e ultima giornata della regular season: il Franco Gomme Venezia farà visita al Kaos Futsal (ore 19 al Palabigi di Reggio Emilia) mentre il Fiumicino invece ospiterà la capolista Luparense.


La classifica: Alter Ego Luparense 66; Marca Futsal 58; Lazio 46; Montesilvano 45; Ponzio Pescara 42; Asti Acqua Eva 39; Acqua&Sapone Fiderma e Promomedia Putignano 38; Bisceglie 29; Real Rieti 27; Franco Gomme Venezia, Finplanet Fiumicino e Kaos Futsal 11; Augusta 6. (Le prime 8 già matematicamente ai playoff; Augusta retrocessa in serie A2).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Venezia e Fiumicino bloccate dalla paura: ne approfitta il Kaos Futsal

VeneziaToday è in caricamento