rotate-mobile
Sport

La voglia di rimanere in A fa esplodere il Franco Gomme: Fiumicino asfaltato

La squadra di mister Pagana al Palacosmet di Dolo, nella prima gara di spareggio per rimanere nella massima serie, sconfigge i laziali per 7 a 3. Gara senza storia. Ora il match ball in trasferta

Il Venezia più convinto e determinato della stagione domina la gara di andata dei playout contro la Finplanet Fiumicino, sconfitta 7-3 al Palacosmet di Dolo. Un successo largo e meritato, che chiaramente colloca Ercolessi e compagni in pole position per rimanere in serie A, anche se, superfluo rilevarlo, sabato prossimo in terra laziale bisognerà ripartire dallo 0-0 in 40’ che si preannunciano infuocati.

Mister Pagana parte in quintetto con Androni, Canonica, Ercolessi, Alan e Bellomo, il Fiumicino replica con Corsetti, Luiz, Romanini, Crivellaro e Cabral. Al 2’ rimessa laterale di Alan in area per Bellomo la cui girata è imprecisa, come il destro di Romanini da posizione centrale. Dopo meno di 4’ gli ospiti sono già a quota tre falli (i locali a zero) ma non rinunciano a pressare sulla linea di centrocampo: la buona circolazione di palla del Venezia produce però i suoi frutti, tanto che a 5’22’ Canonica passa centralmente ad Almir Rossa che scarica un gran destro che si insacca alla sinistra di Corsetti (sostituto dello squalificato Molitierno).

I ragazzi di Pagana premono sull’acceleratore e a 9’13’’ trovano modo di raddoppiare: mentre Canonica si beve mezza difesa sulla sinistra in piena area Crivellaro stende nettamente Bellomo, la responsabilità del rigore se la assume Chimanguinho che spedisce la sfera sotto la traversa per il 2-0. Buon palleggio del Venezia, a 13’26’’ Cantagallo sulla destra salta un difensore e mette al centro per Chimanguinho che, dopo un rimpallo, spedisce il 3-0 nella porta laziale. Dopo un destro teso di Chimango respinto di piede da Corsetti ci prova due volte anche Cantagallo, senza fortuna, poi a 16’27’’ Milani atterra alle spalle Bellomo regalando un tiro libero: lo stesso numero 9 arancioneroverde si fa respingere la battuta da Corsetti con i piedi, ma è subito il più lesto a ribadire in rete con il gol del 4-0. Palla al centro e Androni compie su Moreira una gran parata, dopodiché Ercolessi a 18’24’’ scarica un sinistro imprendibile che vale un eccezionale 5-0. Peccato che a 46’’ dall’intervallo Bellomo si faccia ipnotizzare di nuovo da Corsetti che gli respinge un secondo tiro libero.

Dopo l’intervallo botta e risposta tra Crivellaro (sfiora il palo) e Bellomo (para Corsetti), Cantagallo salva sulla linea una punizione Cabral, poi Ercolessi atterra al limite dell’area Moreira e Milani non sbaglia il rigore che sblocca i suoi. Avanti 5-1 il Venezia prova ad accelerare di nuovo, Ercolessi si vede negare la doppietta dall’ottimo Corsetti, decisivo anche sui piedi di Chimango. Stavolta sono i padroni di casa a cadere nei troppi falli, già quattro dopo 9’, ma al 9’45’’ Bellomo fa il funambolo scartando Corsetti e depositando in porta il 6-1.

Ancora Franco Gomme pericoloso con Chimanguinho, Ercolessi e Chimango, ma a 13’47’’ buon lavoro in pivot di Moreira che chiama a rimorchio Cabral per il diagonale del 6-2. Un minuto dopo Bellomo cala la tripletta con il destro secco del 7-2 a 14’39’’, quindi mister Matranga ricorre a Milani come portiere di movimento a meno di 4’ dal termine. La mossa, complice un Venezia ormai stremato, per gli ospiti vale quantomeno il 7-3 ancora sull’asse Moreira-Cabral a 25’’ dalla sirena.

Il resto è solo festa con i tanti tifosi lagunari sul parquet a festeggiare con i loro beniamini, in attesa del match ball di sabato prossimo (12 maggio, ore 20) al PalaDiFiore di Ostia Lido.

FRANCO GOMME VENEZIA – FINPLANET FIUMICINO 7-3 (p.t. 5-0)

FRANCO GOMME VENEZIA: Ercolessi, Canonica, Bellomo, Chimanguinho, Callegarin, Chimango, Almir Rossa, Androni (p), Cantagallo, Alan, Bertoli (p), Zanatta. All.: Pagana.

FINPLANET FIUMICINO: Luiz, Romanini, Crivellaro, Cabral, Moreira, Milani, Corsetti (p), Cianchetti, Mongelli (p), Zuddas, Bastianelli. All.: Matranga.

ARBITRI: Vocca di Battipaglia, Merenda di Reggio Calabria e Albertini di Ascoli Piceno; crono De Poli di Mestre.

MARCATORI: 5’22’ Almir Rossa (V), 9’14’’ Chimanguinho (V, rig.), 13’26’’ Chimanguinho (V) 16’30’’ Bellomo (V), 18’24’’ Ercolessi (V) del pt; 4’58’’ Milani (F, rig.), 9’45’’ Bellomo (V), 13’47’’ Cabral (F), 14’39’’ Bellomo (V), 19’35’’ Cabral (F) del s.t.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La voglia di rimanere in A fa esplodere il Franco Gomme: Fiumicino asfaltato

VeneziaToday è in caricamento