Ginnastica artistica: a Napoli i campionati italiani assoluti. La Spes Mestre ai piedi del podio con Nicolò Mozzato

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Riceviamo e pubblichiamo:

"“NAPOLI: Occasione mancata per i ginnasti della SPES MESTRE che sono stati costretti a rimanere ai piedi del podio a seguito di una serie di errori, a testimonianza di una giornata non troppo felice. Nicolò Mozzato, partito con i favori del pronostico, è caduto al suo attrezzo, la sbarra, mancando la presa in un salto di sbarra, subito alla seconda rotazione e qui si è giocato almeno il secondo posto. La gara ha visto Ludovico Edalli conquistare il suo 5° titolo con il punteggio di 81.750, seguito Lorenzo Galli con 80.550. Al terzo posto Edoardo De rosa con 80.350 e poi Mozzato con 80.050. Edalli è caduto subito alla prima tornata, al Cavallo con Maniglie da li ha cominciato con regolarità a risalire le posizioni arrivando in testa già al quarto attrezzo. Fino a quel punto in testa c’era Mozzato nonostante la caduta alla sbarra. Da li, però, Nicolò ha cominciato a sentire la fatica e con un brutto esercizio al Cavallo con Maniglie ha perso posizione. All’ultimo attrezzo, il volteggio, poteva non rischiare eseguendo un salto di livello inferiore. Da campione ha voluto giocarsi il tutto per tutto anche se il titolo era già nelle mani di Edalli. Mozzato ha eseguito un triplo avvitamento di elevatissima difficoltà ma con un arrivo non perfetto si è giocato un sicuro secondo posto. L’altro ginnasta della SPES, Stefano Patron, non ha fatto una gran gara. I punteggi lo testimoniano. Alla fine, per un ginnasta che puntava al podio, un 14° posto sta molto stretto. Peccato perché alla vigilia Stefano era molto motivato. Lo abbiamo visto in difficoltà alle parallele, il suo attrezzo preferito, ed è caduto al cavallo con Maniglie. Nel complesso una prova che denota come l’altro gioiello della SPES debba ritrovare la perfetta forma fisica. Nel complesso una gara degna di nota dove si sono visti alcuni giovani ginnasti buoni in prospettiva Nazionale. Domani si svolgeranno le finali di specialità. Mozzato è in finale in 4 attrezzi, Corpo libero, Anelli, Parallele e Sbarra Il tecnico Gianmatteo Centazzo: “Volevamo vincere. Era quello che contava. Il titolo era nelle corde di Nicolò. Abbiamo pazienza. Niccolò sta lavorando ad un programma molto impegnativo che richiede tempo per essere assimilato e perfezionato. Alla sbarra ha commesso un errore puramente tecnico e nonostante l’errore è entrato nella finale di specialità con il 7° punteggio. Mi dispiace per la caduta al cavallo con maniglie. Avevamo scelto di togliere una difficoltà per rendere l’esercizio meno pesante ma nonostante questo è caduto dopo il primo movimento di difficoltà. Al Volteggio il titolo era ormai andato visto che Edalli aveva fatto un bel corpo libero ma abbiamo comunque rischiato ed è andata male. Mi dispiace per Patron perché oggi è stato al di sotto delle sue potenzialità. Deve recuperare un po' di forma fisica e tra 15 giorni c’è la finale di serie A.” Roberto Pomiato"

Torna su
VeneziaToday è in caricamento