Sport Zelarino

Ginnastica artistica, mondiali di Kitakyushu in Giappone: tra i convocati c'è anche Nicolò Mozzato

La ginnastica Italiana si prepara per i mondiali di Kitakyushu, in Giappone, dal 18 al 24 ottobre. Spes Mestre: nella lista dei convocati, diramata dal DT Cocciaro, c’è anche il nome di Nicolò Mozzato. Per Stefano Patron, invece, impegno in bundesliga e Swiss Cup

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Mestre: Il 16 settembre è stata la data ultima per presentare alla Federazione Internazionale la lista dei ginnasti che parteciperanno ai Mondiali in Giappone ad ottobre. Il DT Cocciaro si è preso tutto il tempo utile per decidere a quali ginnasti affidare il compito di vincere una medaglia ed ha deciso dopo una 3 giorni di Collegiale presso l’accademia di Milano ed un Test Event finale. Tra i presenti in collegiale c’erano anche i gioielli SPES, Stefano Patron e Nicolò Mozzato. I Mondiali di quest’anno non sono qualificanti per l’olimpiade e ad ogni nazione sono riservati 3 posti per ognuno dei 6 attrezzi, per un massimo di 6 ginnasti. Il DT aveva l’imbarazzo della scelta perché il livello dei partecipanti al collegiale era davvero alto. Il fatto di avere il limite dei 6 ginnasti e l’obiettivo di vincere almeno una medaglia hanno consigliato al DT di convocare solo gli specialisti lasciando un attimo ai box i ginnasti All arounder. Cocciaro ha quindi scelto Carlo Macchini, un talento alla sbarra, la coppia Maresca e Lodadio, in grado di rasentare la perfezione agli anelli, Thomas Grasso al Volteggio e la coppia di amici/fratelli Bartolini e Mozzato al corpo libero. Mozzato rientra quindi in nazionale dopo l’infortunio alla spalla. Lo aveva promesso subito dopo l’operazione quando ancora con il tutore cercava di non perdere il tono muscolare lavorando a secco. E’ stato questo il segreto di Mozzato perché in questo lungo periodo ha saputo gestirsi ed ha continuato a lavorare, sotto la guida del suo angelo custode, il tecnico Gian matteo Centazzo. La spalla non è ancora al 100% ma piano piano Nicolò sta riprendendo confidenza con tutti gli attrezzi. Al momento il corpo libero è l’attrezzo dove lui non sente dolore e riesce ad esprimere tutto il suo talento. Ai Mondiali salirà anche su Cavallo Con Maniglie e Parallele, quest’ultimo un attrezzo dove le spalle vengon messe a dura prova. E’ questo il segnale che Mozzato è tornato più forte di prima come aveva promesso. La scelta di farlo partecipare anche alle finali di Cavallo con Maniglie e Parallele è dettata dal fatto che sono fondamentali per far entrare Mozzato nel giusto clima di gara prima di sparare tutte le cartucce nell’esercizio al corpo libero. La nazionale si riunirà in ritiro a Milano il 6 ottobre. Dopo il collegiale la delegazione italiana partirà alla volta del Giappone per essere pronta i nastri di partenza il 18 Ottobre. Assieme ai ginnasti partiranno anche i tecnici Marcello Barbieri, Marco Fortuna e Gian Matteo Centazzo che porterà nel sollevante l’orgoglio di essere SPES MESTRE. Della squadra non farà parte Stefano Patron che però ha ricevuto i complimenti dal DT Cocciaro e da tutto lo staff della Nazionale per lo splendido stato di Forma. Patron ha fatto un bellissimo Test Event non facendosi neanche mancare un errore al cavallo con maniglie. Peccato che la formula del mondiale ha consigliato al DT di sfruttare tutte le carte agli attrezzi lasciando in secondo piano la Gara All Around senza convocare quindi nessuno. Mentre Mozzato sarà in Giappone, però, Patron sarà impegnato in Bundesliga, la serie A tedesca, contattato direttamente dal Club, poi sarà tra gli azzurri che prenderanno parte alla Swiss Cup ed infine vestirà la maglia azzurre nell’incontro Italia-Turchia. Questo è il segno che per Patron il 2021 sia stato l’anno della partenza in direzione di Parigi 2024 Nicolò Mozzato: “Sono al settimo cielo. Nel test ho sbagliato la seconda diagonale al corpo libero e li ho pensato di essermi giocato il mondiale. La mattina seguente il DT ci ha convocato tutti mettendoci sull’attenti, chiamando uno a uno i nomi dei convocati e c’era anche il mio. Dopo l’operazione ho voluto a tutti i costi rientrare il prima possibile. Puntavo alla sola finale al Corpo Libero ma alla fine mi trovo a giocarmela sia al Cavallo con Maniglie sia alle parallele. Ce l’ho fatta! Il DT ha scelto me in prospettiva. Sa che l’esercizio al corpo libero è nelle mie corde. E’ una bellissima emozione e la squadra è davvero forte. Possiamo puntare sicuramente ad una medaglia. Adesso mi aspetta un periodo di intensi e mirati allenamenti. Voglio arrivare in Giappone senza aver trascurato alcun dettaglio” Gianmatteo Centazzo: ”Abbiamo fatto quello che dovevamo fare! L’errore di Nico al corpo libero poteva compromettere il suo percorso ma un DT deve avere la capacità di vedere a 360° e quindi basarsi anche sul talento dei ginnasti e Nicolò ne ha da vendere. Cocciaro ha ragionato in prospettive. Sono contento per Nico perché se lo era prefissato come obiettivo…e c’è riuscito. Sono orgoglioso di allenare questi ragazzi! Stefano Patron: “Ce l’ho messa tutta e di più non potevo fare. Sarei sicuramente entrato nella finale a 24 ai mondiali per cui la mia presenza nella lista era certa. Peccato che il DT, da poco insediatosi, non abbia fatto la scelta di convocare anche gli All around. Ora penso alla Bundesliga. Gareggerò con una squadra tedesca per provare a vincere il titolo….poi senza pausa parto per la Swiss Cup. Per me il 2021 stato un bellissimo anno. Roberto Pomiato

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ginnastica artistica, mondiali di Kitakyushu in Giappone: tra i convocati c'è anche Nicolò Mozzato

VeneziaToday è in caricamento