Domenica, 16 Maggio 2021
Sport Zelarino

Ginnastica artistica: nella terza tappa del campionato di serie A, la Spes Mestre si piazza al 10° posto

A Napoli si chiude la regular Season e si definiscono le magnifiche sei

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Riceviamo e pubblichiamo:

"“Napoli: Il tecnico Centazzo l’aveva detto alla vigilia. “Tutto può succedere. La gara è aperta”. E’ stato proprio così perchè in pochi punti si sono piazzate le squadre che sono retrocesse e quelle che sono entrate nelle prime 6. Nell’ultima tappa di Regular Season ha vinto Macerata, fresca del titolo 2020, seguita dalla Pro Patria Bustese e dalla sorprendente Ares. La Spes non è andata oltre il 10° posto ma ha resistito agli attacchi di Meda ed ha raggiunto il 9° posto in classifica generale che significa salvezza. Per conquistare la Finl Six, la SPES aveva bisogno di una prova superlativa di tutti i componenti della squadra ma cosi non è stato. Il migliore è stato Davide Sborchia, il più lineare. Stefano Patron ha commesso qualche errore di concentrazione che lo hanno fatto sbagliare alle parallele, il suo attrezzo, ed agli anelli. Il giovane Targhetta ha peccato ancora di inesperienza ma è una bella scommessa per il futuro. Al volteggio la SPES si è superata con tutti e 3 i ginnasti al di sopra della soglia dei 14 punti. Il livello degli esercizi visti in gara è stato davvero alto e tutte le prime avevano un parco ginnasti di notevole tasso tecnico che è cresciuto di gara in gara. Per questo il 9° posto della compagine mestrina assume un significato importante. La SPES è tra le migliori 10 squadre in Italia ed al 1° posto per il numero di ginnasti di casa…4 su 6. Tutti aspettano il rientro in squadra di Mozzato che sta recuperando dall’infortunio alla spalla e che ha già ripreso gli allenamenti a pieno ritmo. Intanto Lunedi, Stefano Patron partirà per il collegiale di Milano dove sarà decisa la squadra che parteciperà all’europeo di Basilea il 25 aprile. GianMatteo Centazzo, Tecnico SPES: “Siamo felici per la salvezza perché era l’obiettivo di questa stagione ma dopo la prima gara speravo in qualcosa di più. Vista la classifica bastava qualche errore in meno per giocarsi il 6° posto. Anche oggi abbiamo commesso qualche errore gratuito ma nella ginnastica ci sta. La squadra è giovane ed abbiamo gareggiato con uno junior come Targhetta che ha appena cominciato la sua carriera. Siamo una squadra che non deve permettersi errori. L’assenza di Niccolò, infatti, pesa ma anche l’infortunio a Zorzan ha fatto la sua parte. Sia a Siena che a Napoli il suo contributo sarebbe stato almeno di 3 punti in più” Stefano Corrà, Presidente SPES: “Un campionato bellissimo. Tante squadre in pochi punti e giochi aperti fino alla fine. Abbiamo pagato la gara sbagliata di Siena. Oggi è andata meglio. Dobbiamo ringraziare Davide Sborchia che oggi si è superato. E’ arrivato quest’anno ma ha contribuito non poco alla salvezza. Sono comunque felice! Adesso possiamo pianificare bene il prossimo campionato perché con il rientro di Nicolò e con un ulteriore innesto torneremo in alto” Roberto Pomiato"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ginnastica artistica: nella terza tappa del campionato di serie A, la Spes Mestre si piazza al 10° posto

VeneziaToday è in caricamento