Ginnastica artistica: Stefano Patron, Spes Mestre, agli europei con la nazionale

Si sono svolti a Milano i Trial per definire la squadra che parteciperà agli Europei di Basilea ad AprileSPES MESTRE: Stefano Patron difenderà i colori azzurri nel prossimo Campionato Continentale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Riceviamo e pubblichiamo:

"“MILANO: Si sono svolti questa settimana, al centro tecnico di Milano, i test per definire la formazione azzurra che parteciperà ai prossimi campionati Europei di Ginnastica a Basilea dal 21 al 25 aprile. Nella lista dei 6 ginnasti, che il direttore Tecnico Nazionale ha comunicato alla Federazione Europea, c’è anche uno dei due alfieri della SPES di Mestre, Stefano Patron, che ha pensato bene di non far rimpiangere il suo compagno Nicolò Mozzato, fermo dopo l’operazione alla spalla. Patron aveva già dimostrato durante la prima prova del campionato di serie A di essere in gran forma raggiungendo la vetta nella classifica individuale e torna in nazionale maggiore dopo l’europeo del 2017. Il test di Milano ha evidenziato come vi sia un movimento di ginnasti giovani che si sta espandendo. Patron è un classe 1999 ed insieme a lui in azzurro ci andranno anche i giovani Casali, Maresca e De Rosa al fianco dei veterani Bartolini e Macchini. In questo momento anomalo della storia del mondo a causa del Covid, sembra quasi surreale pensare che Vi siano atleti che continuano ad allenarsi inseguendo i loro sogni per difendere i colori azzurri ed i valori dello Sport. Il covid, infatti, sta dicendo la sua anche nel mondo della ginnastica con conseguenze che stanno penalizzando anche alcune squadre di spicco. La quarantena di un ginnasta, in una squadra di 5-6 elementi, penalizza la squadra molto di più che la quarantena di un calciatore in una squadra formata da 22 giocatori, riserve comprese. Per tale motivo i ginnasti sono controllati a ritmo serrato con tamponi molto frequenti ed ai ginnasti in procinto di partire per una manifestazione internazionale, viene caldamente raccomandato di seguire pedissequamente le regole proprio per evitare uno stop forzato che manderebbe in fumo il lavoro di mesi. Patron è uno di quegli atleti che ha una intelligenza che hanno solo i grandi, quella di trarre il maggior beneficio anche dalle situazioni difficili. In quest’anno di pandemia, quando tutto il mondo ha rallentato ed il ritmo delle gare è diminuito, il ginnasta Mestrino è riuscito ad affinare tecnica e forma lavorando sui suoi punti più deboli. Ne è venuto fuori un ginnasta completo, uno dei pochi All Arounder italiani. Prima dell’europeo però, ci sono da disputare ancora DUE prove del campionato di Serie A, la prima il prossimo 27 marzo dove la SPES Mestre dovrà difendere l’ottimo 4° posto conquistato ad Ancona. Stefano Patron: “Mi sento bene ed i risultati lo rivelano. Sono felice per aver riconquistato la maglia della nazionale maggiore. Sarò in buona compagnia anche se fino alla partenza dobbiamo incrociare le dita. In squadra ci sono 3 generalisti, coloro che gareggiano su tutti e 6 gli attrezzi. Io sono tra questi e la cosa mi rende davvero orgoglioso. La mia giovane età mi permette di prendermi ancora del tempo per arrivare al top. Sono in ottima forma ma devo ancora tanto migliorare il livello dei miei esercizi per competere anche a livello internazionale. Quest’anno mi è servito per migliorare alcuni movimenti di elevato tasso tecnico. Ne ho approfittato anche per mettermi al passo con gli esami universitari e tutto ciò mi ha permesso di trovare un buon equilibrio. A Basilea, contrariamente a quanto si era detto, sono in palio 2 pass Olimpici. La probabilità di ottenerli è davvero bassa….ma io ci proverò lo stesso.” Roberto Pomiato".

Torna su
VeneziaToday è in caricamento