menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Penzo in alto mare: sporcizia e nemmeno l'ombra delle torri faro

Lo stadio dovrebbe vedere ultimati i lavori di sistemazione a ottobre. Poi forse amichevole con squadra di serie A. Ma c'è ancora tanto da fare

Le condizioni del Penzo sembrano essere lontane da un'agibilità "piena" che possa riportare l'Unione Venezia a disputare match a Sant'Elena. Almeno secondo quanto descrive il Gazzettino, che parla di un impianto lasciato a se stesso. La conclusione dei lavori di sistemazione dovrebbe arrivare a ottobre, quando dovrebbero essere installate le nuove torri faro. Forse il 10 novembre, in occasione del centenario dello stadio, rimbalza l'idea di un'amichevole con una squadra di serie A.

Ma prima gli interventi dovranno essere ultimati. All'interno secondo il quotidiano sporcizia, panchine, erbacce, reti sfondate. In curva nord sarà necessario installare un cancello divisorio, mentre l'impianto di videosorveglianza dovrà essere potenziato. Tutto fermo, almeno giovedì. Il campo però sembrerebbe versare in condizioni discrete, tenendo conto che gli arancioneroverdi non lo calcano dal maggio scorso.

Considerata anche la situazione in cui versa il Penzo il capogruppo Udc in Consiglio comunale Simone Venturini ha presentato una interrogazione al sindaco Giorgio Orsoni circa l'avanzamento delle trattative per la costruzione del nuovo stadio a Tessera.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento