rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Sport

Il San Donà espugna Martellago

Sandonà, esordio vincente e Zanutto in festa. Vecchio stende il Martellago

Parte con il piede giusto il Sandonà. Una zampata di Vecchio, a metà ripresa, decide il match dello stadio Zanutto, infliggendo il primo dispiacere stagionale al Real Martellago.Gara dai due volti: primo tempo avaro di emozioni, ripresa assai più vivace. Al 29' Fortunato calcia alto una punizione dalla trequarti. Solo nel finale si alza un po' il ritmo. È il Sandonà a costruire il primo sussulto, al 39', con un diagonale di Scarpi che finisce alto. Pochi istanti dopo Manente s'invola sulla destra e mette in mezzo, sponda dalla parte opposta per Scarpi, che si trova tu per tu con Rosteghin, finendo per caricare il portiere avversario.

Il secondo tempo

La ripresa si apre al 5'con una bella punizione di Fortunato dalla trequarti sinistra, in area Stefani tenta l'inserimento in scivolata sul secondo palo, ma non riesce a deviare. Il Real Martellago preme e colleziona un paio di angoli. Al 23' il Sandonà sblocca il match: corner dalla sinistra, la difesa del Real non libera e sul pallone rimasto in area s'avventa Vecchio, che gonfia la rete da pochi passi. Gli ospiti vanno vicini al pari al 34', con Gemelli che dal fondo mette indietro per Morbioli, che spreca mandando alto un rigore in movimento. Poco dopo anche il Sandonà sciupa l'occasione per raddoppiare, con Bidogia che non riesce a bucare Rosteghin. Nell'assalto finale del Real con anche Rosteghin in avanti, Stefani s'invola in contropiede sulla fascia e ci prova con una traiettoria a rientrare da metà campo. Ma il pallone cozza contro il palo a porta completamente vuota, negando al Sandonà il raddoppio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il San Donà espugna Martellago

VeneziaToday è in caricamento