menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Compagnia di assicurazioni sull'orlo del baratro, Venezia spettatore interessato

Un'inchiesta dell'Espresso svela che 20 squadre di Lega Pro si sarebbero appoggiate a una società per le fidejussioni per l'iscrizione al campionato. Tra cui gli arancioneroverdi

Una piccola società di assicurazioni sta facendo tremare mezzo calcio italiano, specie della Lega Pro. Perché era attraverso le polizze stipulate con questa realtà che diversi club italiani si sarebbero ritagliati la possibilità di depositare le fidejussioni necessarie per l'iscrizione al campionato. Ma se il tavolo salta, i soldi svaniscono. E il mondo del pallone rischia un nuovo terremoto. 

Lo ha dichiarato il settimanale l'Espresso, secondo cui la società Gabel (la realtà assicurativa in difficoltà) avrebbe venduto a 20 club di Lega Pro, ma interessati della questione ci sarebbero anche Sampdoria e Bari, di categorie superiori, le polizze. Valore 350mila euro ciascuna. Nell'elenco figurerebbe anche il Venezia Calcio, la cui dirigenza sottolineerebbe invece che nel caso i problemi riguarderebbero gli stipendi dei calciatori, e non l'iscrizione al campionato. Tra le altre società alla finestra Akragas, Mantova, Messina, Modena, Olbia, Pordenone, Reggina, Siena, Santarcangelo, Siracusa e Taranto. 

La compagnia di assicurazioni con sede a Vaduz, in Liechtenstein, minuscolo principato alpino non ai massimi in fatto di "trasparenza", si troverebbe in cattive acque. Il piccolo gruppo assicurativo ha quindi bisogno urgente di nuovi capitali e però sottolinea di essere in grado di tener fede agli impegni presi. Intanto, però, il mercato borsistico dà poca fiducia alla compagnia: il titolo Gable sarebbe crollato del 90 per cento nell’arco di un anno, da 24 a 2 sterline. Cosa succederà lo si capirà nei prossimi solo nei prossimi mesi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento