rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Sport Jesolo

Ironman 70.3, Jesolo è pronta ad accogliere gli “atleti di ferro”

Nuova gestione dei varchi lungo le strade che diventeranno parte del percorso. De Zotti: «Buona l'esperienza dell'anno passato per organizzare l'appuntamento». Maschio: «Una manifestazione che coinvolge migliaia di atleti da molti Paesi del mondo»

Domenica 9 ottobre torna l'Ironman: Jesolo è pronta ad accogliere gli “atleti di ferro”. L’amministrazione comunale ha definito una nuova gestione dei varchi lungo le strade che diventeranno parte del percorso, in particolare quelle coinvolte nel tratto di gara “bike” che si snoderà per 90 chilometri, coinvolgendo anche parte dei territori comunali di Cavallino-Treporti ed Eraclea. Il sottopasso della rotatoria “Picchi” sarà sempre fruibile, in entrambi i sensi di marcia, mentre la rotonda sarà transitabile provenendo da nord, in direzione ovest (Cavallino Treporti) lungo via Roma e via Adriatico (Strada Provinciale 42).

Per la seconda edizione della manifestazione è stato inoltre confermato l’allestimento di un passaggio sopraelevato dedicato agli atleti alla rotatoria che vede via Mameli incrociare via Martin Luther King e, di seguito, via Kennedy. A questo si aggiunge un secondo passaggio sopraelevato che verrà predisposto in zona ovest, all’incrocio tra via Buonarroti e via Ceoloto-viale Padania. In questo caso, l’altezza della struttura consentirà il passaggio ai veicoli al di sotto dei 3 metri. I giorni precedenti e successivi alla gara, questi punti saranno oggetto di interventi per l’allestimento delle strutture ma la viabilità sarà sempre garantita attraverso alcune deviazioni.

Altri due punti nevralgici per il collegamento di Jesolo con i territori circostanti sono il ponte di Cortellazzo sul canale Cavetta e quello di barche sul fiume Piave di via Revedoli. Questi due snodi saranno transitabili a partire da mezzogiorno circa. L’amministrazione, insieme agli organizzatori dell’evento, ha inoltre previsto nel dettaglio il timing relativo al passaggio degli atleti lungo il tracciato. Questo consentirà di liberare dalle transenne gli incroci più importanti permettendo il transito dei veicoli, seppure con le cautele previste per strade che saranno riportate al libero stato di utilizzo solamente al termine dell’evento.

L’insieme di questi interventi, in ultima analisi, permetterà di entrare e uscire da ogni zona della città in maniera agevole durante l’intera giornata, anche nel tempo di percorrenza del tracciato stradale da parte degli atleti in bicicletta. Il percorso, le indicazioni puntuali sui diversi passaggi, nonché consigli per residenti, ospiti e operatori, sono reperibili sul sito del Comune all’indirizzo www.comune.jesolo.ve.it/ironman

«Ironman è un grande evento, di respiro internazionale, che porterà Jesolo all'interno di una rete di cui fanno parte le più importanti città d'Europa e del mondo – commenta il sindaco di Jesolo, Christofer De Zotti -. Quest'anno abbiamo utilizzato l'esperienza dell'anno passato per organizzare al meglio l'appuntamento. Ironman rappresenta per Jesolo una grandissima opportunità. Per realizzare questo potenziale dobbiamo aprire la città, invitando tutti ad assistere alle imprese di questi grandi atleti e a lasciarsi emozionare dall'atmosfera che si respira in questa giornata. Tutto ciò richiede impegno e organizzazione, doti che abbiamo già dimostrato di possedere. Il 9 ottobre sarà una giornata di grande sport e divertimento».

 «Per il secondo anno Jesolo ospita Ironman e può trarre beneficio dalla grande valenza internazionale di questa manifestazione, che coinvolge migliaia di atleti da molti Paesi del mondo, tra cui anche gli Stati Uniti - dichiara l'assessore al Turismo di Jesolo, Alberto Maschio -. Attendiamo la gara e intanto pensiamo al consolidamento dell'evento, che potrà arrivare già l'anno prossimo, quando sarà calendarizzato nel suo periodo ideale, vale a dire a maggio. Oggi e nel futuro, Ironman porterà in città molti atleti con le loro famiglie, che genereranno ricadute positive per l'intero indotto economico ma, forse, vantaggi ancora maggiori in termini di brand reputation. Una grande opportunità per la nostra città, insomma, che ci auguriamo possa continuare a vantarsi di far parte di questo circuito».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ironman 70.3, Jesolo è pronta ad accogliere gli “atleti di ferro”

VeneziaToday è in caricamento