menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Reyer continua la serie negativa: una sconfitta anche nell'ultima trasferta di Eurocup

Gli orogranata a Istanbul non riescono a spezzare l'incantesimo di sconfitte, nonostante un buon avvio

L’Umana Reyer non riesce a interrompere la striscia negativa di risultati nell’ultima, ininfluente, trasferta di 7Days Eurocup. A Istanbul, la grande serata al tiro del Bahcesehir indirizza nei due quarti centrali una partita inizialmente in equilibrio per il buon approccio orogranata: alla fine il punteggio è di 108-74.

Primo tempo

Con le solite assenze (Watt, Mazzola e Cerella) e una condizione non ottimale anche per diversi elementi a referto, gli orogranata partono col quintetto atipico formato da De Nicolao, Tonut, Chappell, Stone e Fotu. I ritmi sono inizialmente bassi, con due triple di Stone che siglano il primo vantaggio dell’Umana Reyer (4-5 al 3′) e l’allungo sul 4-8 al 4′ su cui la panchina turca chiama time out. Akpinar riporta avanti i padroni di casa (9-8) a metà quarto, poi si accendono Tonut (tripla) da una parte e Jones dall’altra, con time out veneziano al 7’30” sul 16-13. Un contropiede chiuso da Fotu riporta avanti gli orogranata (16-17 all’8′) e un altro messo a segno da Tonut sulla sirena mandano le squadre al primo intervallo sul 19-21. La zona 2-3 dell’Umana Reyer viene letta dal Bahcesehir con una serie di tagli e accelerazioni che procurano ai turchi dopo soli 2’30” la possibilità di andare in lunetta col bonus consumato (a fine primo tempo il conto dei liberi sarà 17-0!). C’è anche un tecnico a Daye e il terzo fallo di Bramos a dare il là all’allungo dei padroni di casa con il parziale di 14-2 per il 36-27 al 14’30”. Fotu torna a muovere il punteggio dell’Umana Reyer poi le triple di Tonut (4/4 iniziale dall’arco per un bottino di 18 punti) e Stone (3/4 da 3) ricuciono fino al 44-41 al 18′. Il finale di tempo è però turco, con Jones (già 21 punti con percentuali immacolate nei primi 20′) grande protagonista e Robinson che trova il primo vantaggio in doppia cifra, 54-43, giusto prima del rientro negli spogliatoi. 

Secondo tempo

De Nicolao e Fotu provano a tenere a contatto con un paio canestri a testa l’Umana Reyer in avvio di secondo tempo, ma il Bahcesehir continua a tirare con percentuali irreali. Dopo la seconda tripla nel quarto di De Nicolao, che vale il 66-55 al 23′, Green è protagonista nel break per il 75-55 a metà periodo, quando il Bahcesehir è addirittura 11/17 dall’arco. Il break turco arriva fino al 77-55 al 26′, poi Tonut mette la tripla che torna a muovere il punteggio orogranata dopo 4′ (77-58 al 27′). Ma il finale di tempo è nuovamente dei padroni di casa, che arrivano al 30′ sul 84-58. La partita è virtualmente già chiusa con un quarto d’anticipo, anche perché il Bahcesehir continua a segnare. Al 31’30” è 92-60, poi c’è un piccolo sussulto di Fotu (5 punti di fila) per il 92-65 al 33′. La formazione di Istanbul arriva in ogni caso a quota 100 già al 34’30” con Robinson, poi punito col tecnico per eccesso di esultanza, che concede il primo libero (segnato da De Nicolao) agli orogranata dopo i 19 tirati dai padroni di casa. Coach De Raffaele approfitta dei minuti finali per dare spazio ai suoi giovani. Possamai segna due liberi per il 102-73 al 37′, Casarin uno per il 104-74 al 38’30”, poi finisce 108-74.

Parziali: 19-21; 54-43; 84-58

Bahcesehir: Jones 26, Yuceoral, Akpinar 11, Robinson 16, Ozdemir, Green 21, Kilicli ne, A. Yilmaz 2, Akyazili 9, Owens 4, Aldridge 6, E. Yilmaz 13. All. Ernak.
Umana Reyer: Casarin 1, Stone 11, Bramos 2, Tonut 21, Daye 4, De Nicolao 12, Vidmar, Chappell, D’Ercole, Possamai 2, Biancotto, Fotu 21. All. De Raffaele.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento