menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Franco Gomme non riesce nell'impresa: Luparense troppo forte

La partita di Bassano del Grappa finisce 4 a 3 per la squadra di casa. Pronostico rispettato, nonostante il risultato finale lasci spazio a qualche rimpianto. Ora tocca al Putignano

Un Franco Gomme Venezia sempre competitivo esce sconfitto per 4-3 dal parquet dei campioni d’Italia della Luparense. Sull’asse Honorio-Putano i padovani hanno costruito il loro successo, contro un team arancioneroverde sempre in partita (9 tiri a 4 nei secondi 20') e che non ha mai mollato la presa al cospetto di un avversario alla vigilia della trasferta europea nella Uefa Futsal Cup. I ragazzi di Luigi Pagana confermano quanto di buono fatto nelle prime quattro uscite di serie A che pur hanno portato in classifica gli unici tre punti conquistati venerdì scorso a Verona: ora non bisogna mollare la presa, la sfida di sabato a Dolo con l’Acqua&Sapone assomiglia già a un esame di maturità che Androni e compagni possono e devono superare.

I quintetti: la Luparense parte con Putano, Abdala, Honorio, Merlim e Caputo, invece nel Venezia (in divisa orogranata) con Androni, Canonica, Cantagallo e Bellomo c’è pure Almir Rossa nonostante un problema al piede. Tuttavia non appena gettato nella mischia il primo a rendersi pericolo è l’ex-Montesilvano Rogerio, al debutto dopo un’operazione al crociato, con un sinistro insidioso al 5’, quindi è Canal a sfiorare il vantaggio su assist del portiere Putano. Al 10’ ancora Canal va vicino al bersaglio con un tiro sul primo palo, ma il Venezia riparte subito e 11’’ secondi dopo Canonica esulta per l’1-0, realizzato in bello stile con un pregevole tocco sotto a scavalcare Putano al termine di un preciso scambio con Bellomo.

Improvvisamente costretta a rincorrere la Luparense con Caputo colpisce subito un palo al 12’, a spezzare un buon momento di gioco dei lagunari. La pressione dei locali cresce e il pareggio non arriva per poco sul diagonale di Honorio, il quale un attimo dopo viene fermato anche da un palo interno. A 15’20’’ l’1-1 lo porta in dote Merlim, imprendibile per la difesa arancioneroverde, trafitta dall’assist di Rogerio che smarca il numero 20 in maglia bianca a porta vuota. A 15’56’’ Pedotti atterra nettamente Cantagallo e si becca il giallo, ma il fallo dentro l’area diventa invece solo punizione dal limite per gli arbitri. Al 18’ il solito Merlim si fa notare e colpisce in diagonale il terzo palo della serata, ma a 57’’ dall’intervallo capitan Honorio spedisce alle spalle di Androni una punizione dal lato sinistro del campo.

La prima frazione si chiude sul 2-1 per i padroni di casa, il Venezia però (che con Canonica di destro arriva ad un soffio dal pareggio) non ha certo demeritato e anzi, soprattutto nella fase centrale, è piaciuto per lucidità pur concludendo un po’ poco. Inizia la ripresa e al 2’ Putano si deve superare su Bellomo, ripetendosi al 4’ ancora sul numero 11 lagunare ben servito da Belsito, a conferma che i ragazzi di Pagana alzano generosamente il loro baricentro.


Al 9’44’ Caputo atterra Bellomo e stavolta il rigore per il Venezia c’è: si rinnova il duello Bellomo-Putano che esce di nuovo vincitore respingendo il tiro. Un’occasionissima sprecata viene quasi subito punita dai campioni d’Italia: a 11’29’’ palla di Merlim per Honorio che da mezza altezza anticipa Androni infilando il 3-1. Al 13’ Belsito può accorciare ma Putano fa sua la sfera in presa bassa.

Quando mancano 4’ al termine Almir Rossa inizia ad agire da portiere di movimento e nascono due opportunità per Cantagallo e Belsito, anticipato nel forcing da Putano. A 18'17" il 3-2 di Cantagallo sembra riaprire finalmente il match, ma l’illusione la spegne subito a 18’45’’ l’implacabile Honorio in contropiede. A 8’’ dalla sirena Bellomo riesce finalmente ad infilare Putano, ormai però non c’è più tempo e la Luparense si impone, come da pronostico ma in fondo solo per 4-3.

Ora non c’è nemmeno il tempo di preoccuparsi, poiché sabato 6 ottobre (ore 18) al Palacosmet di Dolo arriva l’Acqua&Sapone Fiderma, match dopo il quale gli arancioneroverdi non disputeranno più gare ufficiali fino alla ripresa post-Mondiale della serie A fissata per sabato 24 novembre con Franco Gomme Venezia-Promomedia Putignano.

La classifica di serie A: Montesilvano 9; Alter Ego Luparense* 8; Cogianco Genzano e Asti 7; Pescara 6; Acqua&Sapone Fiderma, Marca Futsal, Napoli e Lazio 4; Real Rieti e Franco Gomme Venezia* 3; Kaos Futsal 2; Promomedia Putignano e Agsm Verona 0. (*una gara in più)

ALTER EGO LUPARENSE – FRANCO GOMME VENEZIA 4-3 (p.t. 2-1)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento