rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Sport

Il Franco Gomme non riesce nell'impresa: Luparense troppo forte

La partita di Bassano del Grappa finisce 4 a 3 per la squadra di casa. Pronostico rispettato, nonostante il risultato finale lasci spazio a qualche rimpianto. Ora tocca al Putignano

Un Franco Gomme Venezia sempre competitivo esce sconfitto per 4-3 dal parquet dei campioni d’Italia della Luparense. Sull’asse Honorio-Putano i padovani hanno costruito il loro successo, contro un team arancioneroverde sempre in partita (9 tiri a 4 nei secondi 20') e che non ha mai mollato la presa al cospetto di un avversario alla vigilia della trasferta europea nella Uefa Futsal Cup. I ragazzi di Luigi Pagana confermano quanto di buono fatto nelle prime quattro uscite di serie A che pur hanno portato in classifica gli unici tre punti conquistati venerdì scorso a Verona: ora non bisogna mollare la presa, la sfida di sabato a Dolo con l’Acqua&Sapone assomiglia già a un esame di maturità che Androni e compagni possono e devono superare.

I quintetti: la Luparense parte con Putano, Abdala, Honorio, Merlim e Caputo, invece nel Venezia (in divisa orogranata) con Androni, Canonica, Cantagallo e Bellomo c’è pure Almir Rossa nonostante un problema al piede. Tuttavia non appena gettato nella mischia il primo a rendersi pericolo è l’ex-Montesilvano Rogerio, al debutto dopo un’operazione al crociato, con un sinistro insidioso al 5’, quindi è Canal a sfiorare il vantaggio su assist del portiere Putano. Al 10’ ancora Canal va vicino al bersaglio con un tiro sul primo palo, ma il Venezia riparte subito e 11’’ secondi dopo Canonica esulta per l’1-0, realizzato in bello stile con un pregevole tocco sotto a scavalcare Putano al termine di un preciso scambio con Bellomo.

Improvvisamente costretta a rincorrere la Luparense con Caputo colpisce subito un palo al 12’, a spezzare un buon momento di gioco dei lagunari. La pressione dei locali cresce e il pareggio non arriva per poco sul diagonale di Honorio, il quale un attimo dopo viene fermato anche da un palo interno. A 15’20’’ l’1-1 lo porta in dote Merlim, imprendibile per la difesa arancioneroverde, trafitta dall’assist di Rogerio che smarca il numero 20 in maglia bianca a porta vuota. A 15’56’’ Pedotti atterra nettamente Cantagallo e si becca il giallo, ma il fallo dentro l’area diventa invece solo punizione dal limite per gli arbitri. Al 18’ il solito Merlim si fa notare e colpisce in diagonale il terzo palo della serata, ma a 57’’ dall’intervallo capitan Honorio spedisce alle spalle di Androni una punizione dal lato sinistro del campo.

La prima frazione si chiude sul 2-1 per i padroni di casa, il Venezia però (che con Canonica di destro arriva ad un soffio dal pareggio) non ha certo demeritato e anzi, soprattutto nella fase centrale, è piaciuto per lucidità pur concludendo un po’ poco. Inizia la ripresa e al 2’ Putano si deve superare su Bellomo, ripetendosi al 4’ ancora sul numero 11 lagunare ben servito da Belsito, a conferma che i ragazzi di Pagana alzano generosamente il loro baricentro.


Al 9’44’ Caputo atterra Bellomo e stavolta il rigore per il Venezia c’è: si rinnova il duello Bellomo-Putano che esce di nuovo vincitore respingendo il tiro. Un’occasionissima sprecata viene quasi subito punita dai campioni d’Italia: a 11’29’’ palla di Merlim per Honorio che da mezza altezza anticipa Androni infilando il 3-1. Al 13’ Belsito può accorciare ma Putano fa sua la sfera in presa bassa.

Quando mancano 4’ al termine Almir Rossa inizia ad agire da portiere di movimento e nascono due opportunità per Cantagallo e Belsito, anticipato nel forcing da Putano. A 18'17" il 3-2 di Cantagallo sembra riaprire finalmente il match, ma l’illusione la spegne subito a 18’45’’ l’implacabile Honorio in contropiede. A 8’’ dalla sirena Bellomo riesce finalmente ad infilare Putano, ormai però non c’è più tempo e la Luparense si impone, come da pronostico ma in fondo solo per 4-3.

Ora non c’è nemmeno il tempo di preoccuparsi, poiché sabato 6 ottobre (ore 18) al Palacosmet di Dolo arriva l’Acqua&Sapone Fiderma, match dopo il quale gli arancioneroverdi non disputeranno più gare ufficiali fino alla ripresa post-Mondiale della serie A fissata per sabato 24 novembre con Franco Gomme Venezia-Promomedia Putignano.

La classifica di serie A: Montesilvano 9; Alter Ego Luparense* 8; Cogianco Genzano e Asti 7; Pescara 6; Acqua&Sapone Fiderma, Marca Futsal, Napoli e Lazio 4; Real Rieti e Franco Gomme Venezia* 3; Kaos Futsal 2; Promomedia Putignano e Agsm Verona 0. (*una gara in più)

ALTER EGO LUPARENSE – FRANCO GOMME VENEZIA 4-3 (p.t. 2-1)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Franco Gomme non riesce nell'impresa: Luparense troppo forte

VeneziaToday è in caricamento