"Mattia busato, direttamente da Olmo di Martellago, ora in forze al gruppo sportivo dell'Esercito italiano, non perde l'occasione per celebrare il club dove è cresciuto: il Germinal Karate Castelfranco"

Mattia Busato con, alla sua sinistra Emilio Roberto Baggio presidente del Comitato Regionale Veneto settore karate; Giosue Erissini, Presidente del Comitato Regionale FIJLKAM, e alla sua destra Pietro Zaupa, Consigliere Nazionale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Riceviamo e  pubblichiamo: "Venerdì 8 luglio presso il Golf Club Ca' Amata di Castelfranco Veneto è stata presentata la squadra agonisti del Germinal Karate Castelfranco, un momento molto importate per celebrare l'impegno e i successi degli atleti, dei tecnici e dei dirigenti del club, e che è stato condiviso con chi ha creduto e sostiene questi progetti fatti di karate ma anche e soprattutto dei valori che contraddistinguono il mondo dello sport. Ospiti d'onore gli sponsor del club e le autorità che hanno visto crescere questa associazione sul territorio castellano e nei Comuni limitrofi.

Il Karate Castelfranco ha ottenuto medaglie veramente importanti nella stagione passata in particolare Mattia Busato di 23 anni punta di diamante del Club e titolare della nazionale italiana di kata senior ha vinto il titolo nazionale assoluto e l'argento ai Giochi olimpici europei, ed è entrato da pochi mesi a far parte del gruppo sportivo esercito. Era quindi fondamentale trovare un momento per celebrare questi risultati e ricordare il contributo che molti hanno apportato, sostenendo e credendo in questo progetto che ormai da anni viene continuamente perfezionato e arricchito di iniziative e contenuti tecnici.

Enrica Zuanetti, per la Germinal BIO, sponsor ufficiale del club ormai da molti anni, richiama gli importati risultati della squadra quale motivo d'orgoglio anche per l'azienda che rappresenta e che condivide con l'associazione i valori di fair play, determinazione e spirito di sacrificio in vista di grandi obiettivi. Anche la Dallan spa condivide il progetto del club ricordandone una componente altrettanto importante che affianca l'attività dedicata alla squadra agonisti "crediamo non solo nella squadra ma anche in tutti i ragazzi e bambini che partecipano all'attività della società - sottolinea Nadia Rubin - stanno facendo davvero un gran lavoro sul territorio".

Presenti alla serata molte altre aziende, fra gli sponsor storici Buy and fly, Masina, Volksbank, Arredo 3 e Dalla Costa e anche nuove aziende invitate per conoscere quella che è la visione che questa grande famiglia sta perseguento, e condividerne le direttrici iniziando nuove collaborazioni.

Attenzioni per questa serata anche dal mondo del Karate, non poteva mancare Emilio Roberto Baggio, presidente del Comitato Regionale Veneto settore karate e in passato anche presidente del club castellano; commenta la presentazione della squadra con orgoglio: " Vedere questi giovani ottenere successi nella vita e nello sport è una grande soddisfazione per tutti noi!". Dello stesso parere anche Giosue Erissini, Presidente del Comitato Regionale FIJLKAM, e Pietro Zaupa, Consigliere Nazionale, che descrivono il club come "il fiore all'occhiello del Veneto".

Ma sono tanti anche i risultati del settore giovanile dove Alessandro Gatto è stato convocato a rappresentare l'Italiani ai Mondiali di Jakarta 2015 e Giacomo Andretta ha ottenuto l'argento ai Campionati Italiani Juniores 2016, ancora Alice Belvini esordiente ha ottenuto il bronzo nei cadetti e Nicola Cavasin ha ottenuto l'oro agli open internazionali di Marrakech.

Un anno importate ma è solo l'inizio di un percorso iniziato da tempo che porterà a perfezionare sempre più la qualità del lavoro che ogni giorno viene svolto attraverso le molte attività che l'Associazione Sportiva Karate Castelfranco svolge sul territorio e che si dirama in tutto il mondo grazie all'impegno e coraggio degli agonisti che affrontano i tatami delle principali competizioni internazionali".

Torna su
VeneziaToday è in caricamento