rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Sport

L'idolo Caldara si presenta: «Qui per dimostrare quello che valgo, Maldini mi ha detto "piazza giusta"»

Il difensore ha scelto l'arancioneroverde per ripartire: «A Venezia posso crescere, sarà dura contro attaccanti come Dybala o Lautaro ma qui c'è fiducia»

Arriva in prestito dal Milan ed è già un idolo per i tifosi del Venezia che vedono in lui il vero colpo di mercato della propria squadra.

Mattia Caldara si presenta ai giornalisti in modo molto spontaneo e con umiltà ripercorre la sua carriera, costellata di sfortunati infortuni, che lo hanno portato fino in laguna. Una piazza benedetta da un gigante rossonero come Paolo Maldini che ha sentito il giocatore mentre era praticamente in corso la firma per vestire l'arancioneroverde e gli ha confermato come il Venezia sia la "squadra giusta". Una squadra giusta per ripartire come ha confermato lo stesso difensore: «Venezia è sempre stata la prima scelta - ha confermato ai giornalisti - . Da tempo avevo fatto questa scelta. Perchè proprio Venezia? Perchè qui ho subito sentito fiducia, qui posso dimostrare quello che valgo. Certo avrò molte responsabilità ma sono sicuro che è l'ambiente giusto per crescere».

Caldara conferma di essersi già preprato con i rossoneri e di essere in buona forma, ristabilito dopo gli ultimi stop fisici, e sarà lui a trascinare con tutta probabilità il reparto difensivo in una serie A che qualcuno vuole straripante di attaccanti un po' attempati ma che lui conferma non essere così: «Non so come facciano a dire questo sinceramente. Io vedo che ci sono giocatori come Dybala o Lautaro che sono difficilissimi da marcare ma ho già capito cosa vuole mister Zanetti e come potrò essere utile a questo team: sono sicuro che qui posso far vedere chi sono».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'idolo Caldara si presenta: «Qui per dimostrare quello che valgo, Maldini mi ha detto "piazza giusta"»

VeneziaToday è in caricamento