Sport

Chiusa le ventitreesima edizione del memoriali Zanatta, un successo per il basket giovanile

L'edizione, dislocata in tre comuni del Veneto, ha visto partecipare anche lo staff orogranata del settore giovanile della Reyer

La ventitreesima edizione del Memorial Zanatta è stata un successo. Il torneo organizzato dall’Umana Reyer con la collaborazione della RuckerSanve, società appartenente al Progetto Reyer che ha messo a disposizione il proprio campo di gioco, e dedicato ai ragazzi under 14, si è chiuso domenica al Palasport Taliercio con la meritata vittoria dei capitolini della DBS Roma. Ma è stato un successo per il basket giovanile perché sedici squadre si sono sfidate in quaranta partite su ben tre campi di gioco (Taliercio e Ancilotto a Mestre e PalaSaccon a San Vendemiano) e ogni gara è stata una festa, un momento di aggregazione sportiva che vuole essere un segnale di ripartenza. Un torneo che ha visto grande partecipazione e collaborazione da parte di tutti: società, giocatori, staff, dirigenti, arbitri, istruttori del settore giovanile Reyer e componenti dello staff organizzativo, insieme alla presenza del pubblico.

Ricominciare

«La soddisfazione più grande – commenta il responsabile del settore giovanile Francesco Benedetti – è aver regalato la possibilità ai ragazzi classe 2007 di poter scendere in campo e recuperare l’edizione 2020 rinviata a dicembre a causa dell’emergenza sanitaria. Purtroppo questi ragazzi non hanno potuto disputare i campionati giovanili, ma almeno questo torneo non l’hanno perso come invece successo con altri aspetti della vita quotidiana. E’ un segnale forte e chiaro da parte nostra: si vuole e si deve ricominciare! Ringrazio le 16 squadre partecipanti, in quaranta partite non si è verificato alcun problema grazie alla collaborazione da parte di tutti, anche dei familiari ed amici che hanno assistito alle partite rispettando i protocolli. In tanti si sono adoperati affinché questa edizione fosse ancora più bella e divertente e l’ultimo ringraziamento lo voglio fare alla Reyer perché ha creduto in questa opportunità di gioco per i ragazzi in un momento così difficile mettendo a disposizione la sua struttura organizzativa e sanitaria. Lo staff orogranata come al solito ha messo grande passione e qualità nel realizzare il torneo. E’ stato un successo dentro e fuori dal campo, vi diamo appuntamento alla ventiquattresima edizione!».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusa le ventitreesima edizione del memoriali Zanatta, un successo per il basket giovanile

VeneziaToday è in caricamento