menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della gara (foto: reyer.it)

Un momento della gara (foto: reyer.it)

Per la Reyer finisce comunque in gloria, la cavalcata pazzesca termina al quarto posto

Gli orogranata non riescono a sorprendere Monaco e alla fine vengono sconfitti ottenendo comunque il migliore piazzamento per un'italiana nella competizione europea

Si chiude con il quarto posto la Basketball Champions League dell’Umana Reyer. Gli orogranata vengono battuti 91-77 dal Monaco nella finale per il terzo posto, chiudendo comunque come migliore italiana la principale competizione europea della Fiba, con tutto il palasport a intonare “Venezia, Venezia”.

Il clima è decisamente meno infuocato della semifinale e questo consente ai tifosi orogranata di far sentire la propria voce come quella predominante all’interno del palasport. L’Umana Reyer inizia costruendo buone azioni, anche se non sempre premiate da canestri, e questo permette di restare a contatto con un Monaco che cerca di sfruttare il gioco in area: con due di Ortner, una tripla di McGee e un canestro di Haynes, al 3’30” è così 8-7 per i francesi e, a metà quarto, 11-11 dopo le schiacciate di Ejim e quella, spettacolare, di McGee, esplosivo a rimbalzo sull’errore di Bramos. Con un break di 15-4 basato soprattutto sulle individualità (ben sfruttate da Monaco, non altrettanto dall’Umana Reyer, che si affida troppo, e con basse percentuali, al tiro da 3) i francesi allungano sul 26-15 all’8’30”, ma il finale è orogranata, con capitan Ress in grande evidenza: la sua tripla e un contropiede innescato da Ejim valgono il 26-21 al primo intervallo.

L’inerzia orogranata, costruita principalmente su un’ottima difesa, continua anche in avvio di secondo periodo, con Viggiano che chiude un break veneziano di 8-0, per il -3 (26-23) al 12’. L’Umana Reyer paga però qualche difficoltà offensiva di troppo nel nuovo break monegasco di 12-2 che porta il punteggio sul 38-25 al 15’30”. Passano tre minuti tra il canestro di Hagins e i liberi messi a segno dallo stesso centro, che viene cercato con continuità dai compagni. Il Monaco, rimettendo in campo giocatori dello starting five, ritrova però velocità e atletismo, che l’Umana Reyer soffre, piombando sul 47-31 al 18’30” sulla schiacciata di Fofana. Il pressing orogranata riesce a limitare gli avversari nel finale, quando però arrivano, in attacco, solo i liberi di Ejim per il 47-33 all’intervallo lungo.

La ripresa inizia con la prevalenza degli attacchi sulle difese e ritmi elevati. Una tripla di Filloy porta l’Umana Reyer sul 52-40 al 22’ ma, pur portando gli avversari al bonus dopo soli 2’40”, gli orogranata non ne approfittano e, anzi, con tre falli in 21”, tutti di Ejim, spendono subito a loro volta il proprio bonus. Il Monaco, così, con un parziale di 10-0 in 2’ si porta sul 62-40 (24’) e, dopo una fase con tanti errori su entrambi i fronti, allunga ulteriormente fino al 67-43 al 26’. Dopo il time out di coach De Raffaele, un contropiede di McGee dà il la al finale orogranata, con due triple di Viggiano e il canestro di Filloy sulla sirena (dopo aver fallito il libero per un tecnico fischiato a Bost) significano il 73-55 all’ultima pausa.

Monaco mette subito in chiaro le cose ad inizio di ultimo periodo, riprendendo 22 punti di vantaggio, con Ouattara protagonista di un paio di spettacolari schiacciate. Dall’81-59 del 33’30”, comunque, l’orgoglio orogranata permettere di rientrare sul 81-64 con la tripla di Haynes e la schiacciata di Tonut dopo un recupero, che spinge la panchina francese a chiamare time-out al 34’, con Monaco che ne esce del migliore dei modi, con due schiacciate di Sy a cavallo di metà quarto per l’85-64. Gli encomiabili tifosi dell’Umana Reyer continuano a far sentire la loro voce a sostegno della squadra, che, in campo, cerca di onorare la maglia limitando il passivo e dando spazio anche al giovane Taddeo.

Parziali: 26-21; 47-33; 73-55

A.S. Monaco: Davies 17, Bost 12, Wright 11, Sy 12, Gladyr 5, Aboudou 4, Rigot 3, Fofana 6, Shuler 8, Ouattara 13. All. Mitrovic.

Umana Reyer: Haynes 13, Hagins 13, Ejim 6, Peric, Bramos 2, Tonut 7, Taddeo, Filloy 12, Ress 5, Ortner 2, Viggiano 8, McGee 9. All. De Raffaele.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Attualità

    Albergatori tiepidi sul green pass per le vacanze

  • Attualità

    La Fimmg contraria ai vaccini in farmacia

  • Cronaca

    Bingo, sale da gioco e Casinò: «Situazione drammatica»

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento