menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ecco il centro per la nuova Reyer: Cameron Moore arriva in laguna

Manca solo il play titolare e il roster orogranata sarà quasi al completo. Il pivot arriva dalla Summer League disputata con i New York Knicks

Ecco il centro per la prossima stagione della Reyer Venezia. Sarà Cameron Todd Moore a difendere l'area pitturata del Taliercio. Centro di 208 centimetri nato ad Huntsville, in Alabama, il 12 novembre 1990, Moore torna in Italia dopo la sua esperienza dell’anno scorso nelle fila di Caserta.

Formatosi alla Roosvelt High School, è approdato poi all’University of Alabama at Birmighan con cui ha disputato quattro campionati NCAA, dal 2008 al 2012. Nelle quattro stagioni agonistiche ha sempre migliorato le sue cifre, chiudendo l’ultimo anno di carriera universitaria con 31 partite, 16,1 punti per gara e 10,5 rimbalzi. Considerato tra i migliori difensori dell’intero campionato, Moore è stato anche inserito nella prima squadra della Conference. Dopo aver preso parte al Porthsmouth Invitational Tournament ed alla Summer League di Las Vegas con i Los Angeles Clippers, ha disputato il campionato ucraino con il Ferro-ZNTU Zaporozhye facendo registrare la media di 13,2 punti e 9 rimbalzi e contribuendo alla conquista della Coppa Ucraina e delle semifinali della Superleague. L’anno scorso ha disputato 11 partite con Caserta totalizzando 14,1 punti di media e 7 rimbalzi in 24,7 minuti con un high personale di 27 punti e 15 rimbalzi contro Varese, prima di essere costretto a fermarsi per un infortunio al ginocchio destro. Quest’estate ha partecipato alla Summer League di Las Vegas con la formazione dei New York Knicks.

“Sono convinto che la prossima stagione ci darà grandi soddisfazioni e farò di tutto per non lasciare nulla di intentato e per arrivare più in alto possibile con l’Umana Reyer – le sue prime parole dopo l’ufficializzazione – So che la società è ambiziosa e sta allestendo una squadra molto competitiva per cui non posso che ringraziare per questa opportunità che mi è stata data. Come contraccambierò questa fiducia? Lavorando duro, poichè sono molto esigente con me stesso, e dando sempre tutto quello che ho. L’anno scorso ho avuto l’opportunità di misurarmi con il campionato italiano per cui so quanto sia competitivo. Sfortunatamente la mia stagione si è conclusa troppo presto a causa dell’infortunio ma questo è solo un motivo in più per non vedere l’ora di iniziare e per riprendere da dove avevo lasciato”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I volontari si prendono cura del forte Tron

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento