menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto facebook Rugby San Donà

Foto facebook Rugby San Donà

Rugby San Donà in lutto: si è spento Dino Fedrigo, supporto della squadra da decenni

Fratello di due ex giocatori della nazionale, il figlio ha giocato, come gli zii, nella compagine sandonatese. È morto giovedì mattina, nella casa di cura Rizzola, dove era ricoverato

Grande appassionato di rugby fin da quando la società ha mosso i primi passi nel 1959, ha sostenuto con grande passione i fratelli Andriano e Paolo, giocatori del San Donà e della nazionale italiana, e il figlio Giacomo, anch’egli giocatore della prima squadra sandonatese.

Dino Fedrigo è mancato giovedì mattina alla casa di cura Rizzola. Negli oltre cinquant’anni di storia del Rugby San Donà, non c’è stata iniziativa a cui Dino non abbia attivamente partecipato. Sempre gioioso, partecipe e generoso, si è preoccupato oltre che della prima squadra anche delle attività del rugby educativo. Negli anni '80 fu promotore delle vacanze a Tramonti e nel corso dell'ultimo anno anche del camp “Estate in gioco”, dove con grande motivazione ha fatto il nonno, incaricato dell’accoglienza dei bambini. Per i suoi grandi meriti era membro del senato accademico della squadra.

Anche il sindaco si è accodato al "vuoto" di un'intera città. "Esprimo - ha commentato Andrea Cereser - al Rugby San Donà e alla famiglia il cordoglio mio personale e dell’amministrazione che rappresento, per la scomparsa di Dino Fedrigo, punto di riferimento non solo per lo sport, ma anche per il tessuto sociale sandonatese".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Il nuovo Dpcm: che cosa cambia fino a Pasqua

  • Politica

    Musei civici, giovedì riapre l'area marciana. Scontro in Commissione

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento