Sport

Il mondo orogranata saluta il tifoso dei "tre scudetti": "Giorgio, fino alla fine Reyer Venezia"

Giorgio Corsetti è spirato sabato lasciando un grande vuoto tra i supporters della squadra lagunare. Il cordoglio della società, del sindaco Brugnaro e dei Panthers 1976

Ci sono le sconfitte e ci sono i trionfi, ma soprattutto ci sono le persone. Il popolo reyerino sabato ha perso un suo simbolo, uno dei pochi che ha avuto la fortuna di assistere alla vittoria dei 3 scudetti della storia orogranata. Giorgio Corsetti nei mesi scorsi era in piazza San Marco per festeggiare il tricolore conquistato nel 2017 e la curva l'ha sempre accompagnato in questi giorni difficili: "Giorgio duri i banchi" era stato lo striscione srotolato durante una delle ultime partite al Taliercio. "La società si stringe attorno a familiari e amici e porge le più sentite condoglianze", ha scritto la Reyer in un tweet pieno di cordoglio. "Ciao Giorgio, grande tifoso. Ci mancherai", ha sottolineato il sindaco Luigi Brugnaro. 

Il saluto dei Panthers

"Ci sono persone che conosci da sempre. ci sono persone che per sempre ci saranno - scrive Ivan, in rappresentanza dei Panthers 1976 - Scomodo, burbero, a volte quasi antipatico, ma sempre con quegli occhi che tradivano il suo vero essere. Una persona dal cuore tenero. Ci ha trasmesso passione ed emozione. Il vederla far capolino in curva durante le partite ci ha insegnato che certi amori, certe passioni, non finiscono mai. E' stato il protagonista assoluto del "suo" terzo scudetto. Con un semplice foglio di carta con scritto "tre volte campioni d'Italia, TRE VOLTE PRESENTE", è riuscito a rendere ancora più bella la sua piazza San Marco. Siamo fieri orgogliosi di portare avanti la sua passione per la Reyer".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il mondo orogranata saluta il tifoso dei "tre scudetti": "Giorgio, fino alla fine Reyer Venezia"

VeneziaToday è in caricamento