menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Basket mestrino in lutto: è morto Roberto Casson, storico fondatore dei Bears

Il 62enne, residente a Spinea, ha dato tutto per il mondo della palla a spicchi. Portò la squadra vicina alla A2. Decine i messaggi di cordoglio da ex compagni o avversari

Un lutto che colpisce non solo il mondo del basket, ma tutto lo sport veneziano. All'età di 62 anni, mercoledì è mancato Roberto Casson, storico presidente e fondatore dei Bears Mestre. Fin da subito l'eco della scomparsa, dopo una battaglia durata anni contro la malattia, si è allargata da Spinea, il suo paese di residenza, all'intera provincia.

E anche oltre, visto che Casson lavorò a Bologna per un breve periodo. Lo volle Gilberto Sacrati come consulente per risollevare le sorti della Fortitudo nel 2010. Ma la traccia più profonda che lascia il 62enne è a Mestre: fu lui a portare i Bears, società ora in orbita Reyer, a pochi canestri dalla promozione nell'allora A2. Perdendo lo spareggio con Vicenza.

A quell'epoca, era il 1999, al Taliercio mancava da un po' il basket di alto livello. I Bears Mestre nascono nel 1990 e, dopo alcune stagioni di serie C e D, la società acquisì il titolo sportivo per disputare la B d'eccellenza 1997-98 dal Parma. Nel 2007 i diritti sportivi furono acquisiti dalla Reyer Venezia. Casson fu un atleta dal fisico straordinario, specie giocando in post basso spalle al canestro. La sua passione per il basket l'ha tramandata anche ai figli, che su Facebook hanno ricordato il padre con parole toccanti: "Sei stato un grandissimo uomo. Ma soprattutto un grande marito e padre", si legge. "Mi ha sempre spronata e sostenuta in tutte le mie decisioni", sottolinea la figlia Giorgia.

A destare sensazione sono le decine di commenti per salutare il "presidente". Anche da parte di chi negli anni Novanta era avversario: "Sei stato il presidente che non ho mai avuto, ma che ho sempre invidiato", scrive un tifoso reyerino. Messaggi di cordoglio sono arrivati anche alla Pallacanestro Spinea, di cui il figlio di Casson, Nicola, è presidente. I funerali saranno celebrati sabato 21 gennaio alle 10.30 alla chiesa di Santa Bertilla a Spinea. Ci saranno ex avversari ed ex compagni per l'ultimo saluto: "Ciao presidente".

"Roberto Casson è stato, grazie alla sua grande passione per la pallacanestro, un punto di riferimento per tutta la comunità sportiva veneziana, prima come atleta, poi come allenatore e presidente. A nome mio e di tutta la città di Venezia rivolgo alla famiglia e ai suoi cari le più sentite condoglianze", ha commentato il sindaco Luigi Brugnaro.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento