menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Colpo Reyer, in orogranata arriva la pluricampionessa WNBA Natasha Howard

Nata a Toledo in Ohio il 2 settembre 1991, proviene dalle Seattle Storm, fresche campionesse del campionato a stelle e strisce. La giocatrice sta già effettuando le visite mediche

Colpo della Reyer femminile. L’Umana, infatti, è lieta di annunciare la firma di Natasha Howard, ala grande di 190 centimetri proveniente dalle Seattle Storm, fresche campionesse WNBA. Nata a Toledo in Ohio il 2 settembre 1991, Howard ha vinto tre titoli WNBA con Minnesota Lynx, nel 2017 insieme a Temi Fagbenle, e con Seattle, nel 2018 e 2020.

La carriera

Cresce alla Waite High School di Toledo mentre al college studia e gioca per Florida State, in 129 partite segna 14 punti di media con 8,1 rimbalzi. Nel 2014 è la quinta scelta al draft WNBA delle Indiana Fever con cui impatta il record di stoppate in una partita d’esordio. Dopo due stagioni a Indianapolis si trasferisce alle Minnesota Lynx con cui trascorre due anni vincendo il suo primo titolo WNBA.
Il passaggio a Seattle vale la sua definitiva consacrazione: nel 2018 mette a segno 13,2 punti con 6,4 rimbalzi a partita vincendo il premio personale come WNBA Most Improved Player e il suo secondo titolo in carriera, mentre nella stagione successiva incrementa il proprio fatturato con 18,1 punti e 8,2 rimbalzi di media diventando la WNBA Defensive Player of the Year. Due volte inserita nel miglior quintetto difensivo WNBA (2018 e 2019), una volta nell’All-WNBA First Team (2019). Nell’estate 2020 vince il terzo titolo WNBA sempre con le Seattle Storm nella bolla di Bradenton, in Florida. Nella sua carriera al di fuori degli USA Natasha ha vestito le maglie di Elitzur Ramla (Israele), Yak?n Do?u Üniversitesi (Cipro), KB Stars Saoul (Korea), Samsung Life Blue Minx Yongin (Korea), Famila Schio (Italia), Zhejiang Far East (Cina), Xinjiang Magic Deer (Cina), Dynamo Kursk (Russia) con cui ha raggiunto la finale di Euroleague Women, e Inner Mongolia (Cina). Natasha è già atterrata a Venezia ed è in procinto di sottoporsi ai test e alle visite di idoneità sportiva, seguendo i protocolli ministeriali previsti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento