menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Oreste Cinquini

Oreste Cinquini

Nel giorno del benvenuto a Zanin l'Unione registra l'addio di Cinquini

L'ex direttore generale affiancherà Fabio Capello nella guida della nazionale russa durante le qualificazioni ai Mondiali 2014: "Per me si apre una nuova avventura e una sfida ambiziosa"

Nel giorno della presentazione ufficiale del nuovo allenatore Diego Zanin e del nuovo direttore sportivo Andrea Gazzoli l'Unione Venezia deve registrare l'addio del direttore generale Oreste Cinquini, che affiancherà il nuovo commissario tecnico della Russia Fabio Capello durante le qualificazioni al Mondiale 2014 in programma in Brasile. Inevitabili quindi le dimissioni rassegnate alla dirigenza del club lagunari, per una sfida professionale stimolante e prestigiosa.

“Ringrazio tutti per la collaborazione ricevuta, in primis il presidente Korablin, ma soprattutto la città di Venezia a cui ero e rimarrò per sempre legato - ha dichiarato Cinquini - Quello trascorso è stato un anno straordinario costellato di risultati importanti raggiunti grazie al lavoro di tante persone: calciatori, staff tecnico, collaboratori che voglio ringraziare ancora una volta. Per me si apre una nuova avventura e una sfida ambiziosa. Da un lato il dispiacere di abbandonare un progetto al quale ho da subito aderito con convinzione ed entusiasmo, dall’altro la serenità di lasciare la guida della squadra nelle mani di un professionista che ho scelto personalmente e nel quale ripongo la più totale fiducia”.

 

LE PRIME DICHIARAZIONI DELL'ALLENATORE DIEGO ZANIN (da VENEZIAUNITED)

 

LE PRIME PAROLE DEL NUOVO DIRETTORE SPORTIVO ANDREA GAZZOLI (da VENEZIAUNITED)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Bollo auto, prorogata ancora la scadenza del pagamento in Veneto

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ulss 3, la metà degli over 50 ha già aderito alla vaccinazione

  • Meteo

    Piogge in arrivo nel Veneziano

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento