menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Venezia salvo per miracoli: gli interventi di Audero negano i 3 punti al Palermo

Merito dei veneziani è di aver resistito all'assedio rosanero per tutti i 94 minuti, rientrando dal Barbera con un punto molto prezioso in attesa della sfida contro la Pro Vercelli

Palcoscenico d’eccezione per la partita tra due delle squadre che hanno fatto la storia del calcio italiano: al Renzo Barbera si sfidano Palermo e Venezia, terza e ottava forza del campionato separate però da soli 3 punti, proprio quanto basta ai veneziani per ricominciare la scalata alla cima. Ad accogliere la formazione di Inzaghi c’è una squadra, e un’intera città, abituata alla serie maggiore e che mira a tornarci presto: tre i risultati utili consecutivi per i siciliani, arrivati al test di sabato in buona forma.

Al match serve poco più di un quarto d’ora per accendersi: superata la fase di studio reciproco, è il Venezia a muovere per primo: al 22’ Bentivoglio apre per del Grosso che mette un’ottima palla per la testa di Modolo, ma il tentativo si spegne alto sopra la traversa. I padroni di casa rispondo subito con Gnahorè, che insacca ma si vede annullare il gol subito dopo per fuorigioco. Prende così il via una seconda metà di primo tempo piuttosto combattuta con occasione da entrambi i lati, che termina tuttavia in pareggio.

Al rientro dagli spogliatoi il Palermo è deciso ad ottenere un vantaggio che forse avrebbe meritato anche al termine dei primi 45 minuti: Cornado ha due occasioni per concretizzare l’1-0 ma trova sempre un eccezionale Audero a negargli il gol. Gli arancioneroverdi sono bravi a resistere all’assedio rosanero lungo tutto il corso della seconda frazione di gara, e l’espulsione di Domizzi all’80’ rende le cose ancora più difficili. A questo punto la gara diventa più nervosa che mai, gli ospiti scatenano un putiferio per l’espulsione e il Palermo alimenta la fiamma con interventi scomposti: dopo Murawaski (ammonito al 33’) il direttore di gara mostra il cartellino giallo anche a Dawidowicz e Jajalo. Poco prima del 90’ nuovo miracolo di Audero, che salva il risultato dal tiro di Embalo. Finisce proprio sullo 0-0 una gara combattuta fino all’ultimo minuto, il Palermo può rammaricarsi per una vittoria solo sfiorata.

PALERMO: Posavec, Szyminsky, Struna, Dawidowicz, Aleesami, Murawski, Jajalo, Gnahorè, Rispoli, Coronado, Trajkovski. Allenatore: Bruno Tedino

VENEZIA FC: Audero, Andelkovic, Modolo, Domizzi, Zampano, Falzerano, Bentivoglio, Pinato, Del Grosso, Geijo Pazos, Moreo. Allenatore: Filippo Inzaghi

LIVE | Il match in tempo reale

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Veneto ancora in zona arancione, Confcommercio: «Siamo sconcertati»

Mestre

Avviata la riqualificazione di piazzale Cialdini con il nuovo ponte sull'Osellino

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Marchio Igp per il vetro di Murano e il merletto di Burano

  • Cronaca

    Sport e attività motoria, cosa si può fare in Veneto: le Faq del Governo

  • Cronaca

    Ufficiali i nuovi colori: il Veneto resta arancione

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento