menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Cus Venezia continua la sua striscia: quinta vittoria consecutiva

La squadra di pallamano orogranata ha avuto ragione dell'Arcobaleno Oriago nel derby lagunare. Un primo tempo esemplare stava per essere rovinato dalle disattenzioni difensive finali

Loro ce l’hanno messa tutta, ma ci ha pensato il Casinò Cus Venezia a complicarsi la vita con un secondo tempo “inguardabile” nel sentito derby contro l’Arcobaleno Oriago, imbottito di ex cussini (Facco, Ferrotti, Stocco, Salata, Iovon, l’inossidabile Pittino, l’allenatore Leandri, Penna e Pesce in tribuna).

La partita poteva dirsi conclusa già dopo il primo tempo (16-10), ma un Casinò Cus Venezia distratto in difesa e assai diverso da quello, esemplare, di una settimana prima contro la capolista Udine, ha permesso ai miresi di rimanere in partita fino alla fine.

In casa orogranata vanno segnalati: Semenzato e Melato, autori di pregevoli giocate; Scarpa, sempre più leader; Cacurio ed Ervigi, ormai due sicurezze; Tonini e Meneghetti in serata no. In casa Oriago, bene Zennaro M., Stocco e Salata (espulso a metà ripresa per un fallo inutile e pericoloso ai danni di Scarpa), ma soprattutto la “linea giovanissima” (Zennaro N.-Bordin), su cui puntare per il futuro.

Con questo risultato (quinta vittoria consecutiva), i veneziani salgono al quarto posto in classifica, mentre l’Arcobaleno resta ancorato al decimo.


CLASSIFICA: Paese e San Vito 27; Camisano 24; Casinò Cus Venezia 22; Maignani Udine 21; Alabarda Trieste 18; Musile 14; Riviera ’98 Vicenza 12; Sporting Mestrino e Arcobaleno Oriago 10; Povegliano 4; Barracuda Caldogno 0

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento