Pallanuoto serie b: Mestrina continua la striscia di vittorie ed è nel gruppo di testa nel campionato

Mestrina vince ma mette a dura prova il cuore dei suoi tifosi

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Riceviamo il comunicato e pubblichiamo: "Nuova ed importante vittoria di Mestrina, ancora in trasferta, che porta a casa l'intero bottino, e rimane ben agganciata al gruppetto di 4 squadre al vertice della classifica del Girone B di Pallanuoto. "4 vittorie su 5 partite con ben 3 partite fuori casa" e con l'unica sconfitta patita con la fortissima Pallanuoto Como , sono un ruolino di marcia di assoluto rilievo soprattutto per una formazione che proprio quest'anno è risalita dalla serie inferiore e formata da atleti del proprio vivaio……" questo il commento, subito dopo la fine dell' incontro, del consigliere Greco che così prosegue: "….tutto ciò anche se i nostri ragazzi ci hanno fatto un po' tremare le gambe al 3° tempo quando, sul punteggio a favore di 6 - 1, hanno avuto 2 minuti e mezzo di completo "black out" che hanno consentito alla squadra lombarda di portarsi sul 5 a 6 e riaprire completamente l'incontro che sembrava ormai chiuso a nostro favore". La posizione del tecnico EDDY che non ha certo risparmiato la voce per evitare il "cambio di atteggiamento": "Dovremmo cercare di essere concentrati durante tutto l'incontro ed evitare questi "momenti bui" perché potrebbero costarci cari, anche se in generale sono contento della prestazione dei ragazzi sia perché hanno giocato i primi due tempi con ordine e chiudendo tutti i possibili spazi alle incursioni dei lombardi, che anche, addirittura sul 6 pari nell'ultima frazione, hanno avuto la forza di reagire come gruppo e sono riusciti a segnare ad 1'52" dalla fine con un gol "pesante" che ha decretato la vittoria di Mestrina". E' sicuro che in settimana dovrà analizzarsi il filmato della partita, anche perché anche con l'Osimo vi era stato un "calo psicologico" proprio al 3° tempo che aveva fatto rimontare la squadra avversaria. Considerando ancora la posizione in classifica dopo 5 delle 9 giornate del Girone di Andata, si nota già una netta spaccatura di un gruppetto di 4 squadre che, al vertice, hanno ben 6 punti di vantaggio su un secondo gruppo di altre 4 formazioni che sembrano non tenere il passo delle prime. Seguono infine due ultime squadre, ancora a zero punti. Sull'andamento dell'incontro, da segnalare un primo tempo molto equilibrato, con le due formazioni intente a controllarsi ed a definire le reciproche marcature sugli avversari; buona in questa fase l'azione di Mestrina che, a seguito di una superiorità numerica goduta, porta Condrat Dorin a chiudere al volo una bella azione corale (0-1). E' nel secondo tempo che i veneti prendono decisamente il largo forti di una precisa ed attenta difesa: in questa fase sono gli attaccanti a prendere fiducia e a portare al gol ben 4 atleti. Inizia Pierluigi Chiriatti che chiude con precisione al volo, sul 1° palo, una azione in superiorità numerica; Alessandro Rivola lo segue poco dopo ribadendo in rete un pallone che si era stampato sulla traversa della porta lombarda. In finale di tempo poi, Marco Zecchini realizza ben due reti consecutive, la prima volta dopo un veloce contropiede che lo portava da solo davanti al portiere avversario e la seconda, con squadre al pari, da posizione 1, riuscendo a trovare uno spiraglio fra palo e portiere e portando il parziale sul 0-6 a metà gara. Purtroppo nella terza frazione un calo di attenzione e di concentrazione costava molto caro alla giovane formazione biancoazzurra: iniziava Bommartini a realizzare il primo gol del Monza a 6'33" (da giocare), ma soprattutto verso il finale del tempo, nell'arco di soli 2'15" "si consumava" addirittura il "rientro in gioco" della formazione di casa che, sempre più sostenuta dal proprio pubblico, realizzava ben 4 gol di seguito riaprendo il confronto sul 5 a 6 alla fine della terza frazione, rendendo vani anche le azioni e gli incitamenti del tecnico Eddy . Insisteva ancora il Monza, ormai totalmente rinfrancato, acciuffando il pareggio all'inizio della quarta frazione e facendo intravvedere di poter addirittura concludere a proprio favore l'intero incontro. I giovani mestrini però, nonostante tutto, riuscivano infine a reagire e sfoderare un po' dell'orgoglio di squadra di cui non sono certo privi ed anche se a soli 1'52" dalla fine portavano ancora al gol la propria formazione. Ci pensava infatti Alessandro Rivola, la cui potenzialità e potenza nel tiro sono ben note, a tirare di prima intenzione, dopo un fallo semplice fischiato oltre i 7 metri, ad insaccare nell'angolo alto della porta avversaria. Era il gol che valeva l'intero incontro e nel restante minuto e mezzo la squadra mestrina non si faceva più sorprendere e portava così a casa l'intera posta. "Penso proprio che questo incontro ci servirà molto a livello psicologico per convincerci ad essere sempre concentrati" la battuta del capitano Tommaso Vecchiato nel "dopo partita". Sabato 25 Febbraio tra l'altro la Mestrina giocherà a Vicenza (ore 19,00) contro l'Aquaria di Piove di Sacco; quest'ultima cercherà a tutti i costi di guadagnare punti preziosi per la propria classifica ed il confronto dovrà prepararsi con molta attenzione".

Torna su
VeneziaToday è in caricamento