Pallanuoto serie C , la Mestrina riprende il cammino vincente contro il Belluno

Pallanuoto serie C -La Mestrina riprende il cammino vincente contro il Belluno: ormai è gara a due con il Vicenza per lo sprint finale .

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Riceviamo e pubblichiamo:

"La Mestrina Nuoto, dopo l'ultima ed inaspettata battuta di arresto in trasferta contro il Team Euganeo di due settimane fa, si è subito riscattata e, davanti al proprio pubblico, ha piegato per 14 a 9 la resistenza del MondoSport Belluno, squadra che si presentava terza nel campionato di Pallanuoto serie "C".

Bisogna però subito anticipare che il risultato non è stato raggiunto molto facilmente perché la partita è rimasta in equilibrio per quasi tre tempi e la vittoria così ampia (cinque reti di vantaggio) è stata raggiunta solo nella quarta frazione, quando la maggior freschezza degli atleti biancoazzurri si è fatta sentire ed un comprensibile calo psicologico degli ospiti hanno consentito di chiudere così bene l'incontro.

"Si sapeva che l'incontro non sarebbe stato facile per i buoni risultati ottenuti dal Belluno nelle ultime partite e perché alla nostra squadra mancava una pedina importante quale quella di Filippo Moro (fuori per squalifica) ; infatti i giocatori ospiti hanno ben contrastato la formazione mestrina, recuperando più volte gli allunghi che la squadra di casa per più volte ha fatto nel corso dell'intero incontro" questo il commento a freddo del consigliere Pagan a fine partita, che così prosegue: "è stata una vittoria di carattere e determinazione di tutta la squadra che, nei momenti difficili, ha saputo restare calma e chiudere gli spazi di manovra agli avversari". Infatti nel primo tempo, alle guizzanti azioni del veloce Condrat che in un paio di occasioni si liberava della marcatura del proprio difensore arrivando a tu per tu col portiere, superandolo in entrambi i casi, il Belluno rispondeva con Viel (gol al volo in superiorità numerica) e con la boa Fratoni che, con una bella rovesciata, manteneva in equilibrio il confronto nella prima frazione (3-2).

Nel secondo tempo era ancora Mestrina a premere sull'acceleratore, dapprima con un rigore procuratosi dall'attivo Dorin Condrat e soprattutto da Alessandro Rivola che, dopo aver trasformato con sicurezza il penalty, riusciva a muoversi con rapidità e centrava con precisione la porta avversaria per altre due volte (3 i gol da lui realizzati in questa frazione). Terzo tempo che inizia con il Belluno che reagisce bene ed impatta per ben due volte: prima sul 6 a 6 con un astuto contropiede concluso da Okvat e poi, dopo un preciso tiro di Rivola dalla distanza che centra l'angolo opposto della porta avversaria (7-6), con Cassol che sorprende il pur bravo portiere Greco (7-7).

Ma il sostegno del pubblico ed una certa stanchezza che affiorava nella squadra del Belluno, caricavano ancora i giocatori mestrini che con uno scatenato Rivola ed un attento Scarpa riuscivano a chiudere la terza frazione sul 10 ad 8 e rimandavano il tutto alla quarta ed ultima frazione.

Ad onor del vero non inizia proprio bene il quarto tempo per Mestrina che veniva punito con un rigore per una occasione da rete entro i due metri (con gol trasformato dell'ex giocatore mestrino Maglio) portando il parziale sul 10-9. Ma in questa fase ci pensa Condrat a dare nuovamente la carica ai suoi, aumentando il ritmo e sorprendendo con precisi tiri dalla media distanza i giocatori avversari. Tre saranno i suoi gol in questo tempo, tutti precisi e di pregevole contenuto tecnico; su questa scia poi, a mettere la ciliegina sulla fatidica torta ci pensava Scarpa che realizzava al volo il gol del definitivo 14-9.

Sembra così che il campionato stia indicando una corsa a due per definire la squadra vincente: la MESTRINA NUOTO ed il LIBERTAS VICENZA sono infatti entrambe a 33 punti con ben 5 cinque lunghezze di vantaggio sulla terza, ora il Trieste. Non sarà certo una passeggiata per entrambe le formazioni ed occorrerà stringere ancora i denti e prepararsi con convinzione ad ogni incontro: Sabato prossimo la Mestrina giocherà a Padova contro una buona formazione (Piscina del Padova Nuoto, in località Paltana alle ore 20,00) e sarà necessario prepararsi bene."

Torna su
VeneziaToday è in caricamento