menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Umana Reyer alla grande, super rimonta al Palamaggiò e vittoria al fotofinish

Prova di carattere degli orogranata che in trasferta schiantano nel finale Pasta Reggia Caserta con il punteggio di 58-61

In un finale ad alta tensione, l’Umana Reyer riesce ad espugnare con carattere il difficile parquet del PalaMaggiò 58-61 e prosegue nella sua marcia al secondo posto della classifica. Il quintetto iniziale orogranata vede in campo Stone, McGee, Bramos, Peric e Ortner, con Tonut che torna in panchina dopo il lungo stop per l’operazione alla schiena. E l’impatto è buono, con la tripla di Stone e il canestro di Ortner che danno lo 0-5 al 2’. Caserta cerca la velocità e, quando la trova, anche a causa delle palle perse dell’Umana Reyer, allunga fino all’11-5 al 5’30”. Peric torna a sbloccare, in contropiede, l’attacco orogranata, ma il finale, nonostante la tripla di Haynes, è tutto della Pasta Reggia, che trova il 21-10 al 9’ con i liberi di Watt, con Ejim che chiude il primo quarto con il canestro da 3 del 21-13.

Il secondo periodo si apre con molti errori su entrambi i fronti. La difesa veneziana alza il livello, provocando molte palle perse ai padroni di casa (alla fine del primo tempo il conto sarà di 10-8), ma l’attacco produce poco e così, per 3’30”, l’unico canestro è quello di Haynes del 21-15. Appena Caserta si ritrova in attacco, prova ad allungare, con l’ex Diawara che trova il nuovo massimo vantaggio campano al 16’: 31-17. I liberi di Peric e McGee, più il canestro di Viggiano dopo un rimbalzo offensivo, riavvicinano l’Umana Reyer sul 31-23 al 19’, mentre il tempo si chiude con i due di Giuri per il 33-23.

Le cose sembrano non cambiare al ritorno in campo, con la Pasta Reggia che allunga fino al 40-23 al 22’. Ma così non è: a segnare l’inversione di tendenza sono due triple, di Bramos e McGee, poi, continuando a difendere forte (e provocando altre sette palle perse agli avversari, senza invece perderne più in attacco), l’ottima circolazione offensiva permette a Ortner di riportare l’Umana Reyer sul 41-35 a cavallo di metà periodo e poi Bramos, ancora da 3, sul -1 al 26’30” (41-40). La rimonta veneziana si concretizza al 38’30”, con il 44-45 di Ejim, che diventa 44-47 con Ress all’ultimo intervallo.

Il quarto periodo inizia con la tripla del pareggio a quota 47 di Bostic al 31’. Il punteggio rimane al lungo bloccato, con tanti errori su entrambi i fronti, fino ai liberi di Filloy per il 47-49 al 33’. Caserta mette la freccia (52-49) con la tripla di Bostic e i liberi di Gaddefors subito dopo metà quarto, ma McGee impatta con una tripla costruita con ottima circolazione. Watt si carica la Pasta Reggia sulle spalle trovando il 55-52 e poi il 57-54 al 38’. Nell’ultimo minuto, Peric sbaglia con un contatto di Bostic non fischiato, con Ejim che spende il quinto fallo e Watt, a -49”, fa 1/2 dalla lunetta per il 58-57. La tripla dall’angolo di Bramos a -29” riapre i giochi sul 58-57, poi Peric recupera palla a centrocampo su Bostic e ne subisce l’antisportivo, siglando i liberi del sorpasso (58-59) a -15”. Sulla seguente rimessa da centrocampo, Haynes cade nella provocazione di Giuri e spende a sua volta il quinto fallo, ma la difesa dell’Umana Reyer è perfetta, recupera palla e regala a McGee, a -1” e 66 centesimi i liberi della vittoria per 58-61.


Parziali: 21-13; 33-23; 44-47

Pasta Reggia: Berisha, Riccio ne, Diawara 7, Cinciarini, Ventrone ne, Putney 8, Gaddefors 5, Giuri 9, Bostic 12, Cefarelli ne, Watt 17, Johnson. All. Dell’Agnello.
Umana Reyer: Haynes 7, Ejim 7, Peric 10, Stone 3, Bramos 9, Tonut ne, Visconti ne, Filloy 5, Ress 2, Ortner 6, Viggiano 2, McGee 10. All. De Raffaele.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    A Venezia arrivano i taser per la polizia locale

  • Mestre

    Clienti nel bar a guardare la partita: locale chiuso

  • Incidenti stradali

    Auto esce di strada sulla Romea, traffico bloccato. Un ferito

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento