menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pasta Reggia Caserta-Umana Reyer risultato partita 22 marzo 2015

Gli orogranata escono sconfiti da una partita che sulla carta sembrava vinta e che in realtà nascondeva delle insidie: 84-73 il finale, prima sconfitta dopo tre vittorie consecutive

I timori della vigilia si dimostrano fondati e l’Umana Reyer esce sconfitta dal campo di Caserta a dimostrazione del fatto che in questo campionato ogni risultato è possibile. Gli orogranata tornano così a mani vuote dalla trasferta in casa dell’ultima in classifica, nonostante Caserta si presenti al via senza poter disporre di Domercant, suo principale terminale offensivo. Questa volta gli orogranata non riescono a raddrizzare una partita che li vede quasi sempre all’inseguimento (tranne una fugace eccezione nel secondo quarto) con un copione che resta costante per tutto l’incontro.

Dopo 4 minuti di gioco è già 12-4 per Caserta che inizia la partita tirando con percentuali di tiro superiori al 70 per cento. È il preludio a quello che sarà il film del match. Recalcati ridisegna il quintetto e l’Umana si porta sul 10-15. È Stone con le sue penetrazioni a punire la difesa campana e realizzare anche il gioco da tre punti che vale il -4. Caserta però risponde e all’8′ Ivanov realizza la tripla del 24-15. Quando Mordente cincretizza anche il più 11 sembra di rivedere il primo quarto della partita di Pistoia. Buon per l’Umana che il primo quarto si chiuda sul coast to coast di Ruzzier per il break di 5-0 che vale il 26-20.

È ancora Ruzzier ad aprire il secondo quarto con una bella penetrazione. Capitan Goss realizza il -2 ma il possibile aggancio viene sventato da Tessitori. Caserta torna rapidamente a più 8 prima che Nelson vada a bersaglio con la bomba del 32-27. Realizza la tripla anche Dulkys ed è di nuovo -2 al 14′. Dulkys punisce poi la zona di Caserta con la seconda tripla per il momentaneo sorpasso 32-33. Il vantaggio dura però un attimo. Subito dopo però arriva la risposta dei campani e il fallo antisportivo a Ruzzier che la Pasta Reggia sfrutta al meglio realizzando 5 punti (39-33 al 15′). Entra in campo Ortner e trova subito la realizzazione. Ma la chiusura di periodo è tutta per i padroni di casa che con Michelori e Mordente va sul nuovo massimo vantaggio: 48-35. A limare il divario è un canestro e fallo antisportivo subito da Ortner che capitalizza il libero sul 48-38.

Caserta apre il terzo quarto portandosi sul più 12. L’Umana risponde con 5 punti in due azioni con la tripla di Ress che fa 50-43 e coach Esposito a ricorrere al time out. Scott e Ress sbattono la testa nella stessa azione e devono ricorrere alle cure mediche. L’Umana prova ad alzare l’intensità ma con caparbietà Caserta torna a più 12 al 25′. Quando poi Ivanov trova canestro e fallo il punteggio recita 64-49 a poco più di 2′ dalla penultima sirena. A limitare i danni è la bomba di Nelson da distanza siderale per il 66-54. E il terzo periodo si chiude suk 68-56.


Caserta va a più 14 in apertura di ultima frazione. Replica Jackson con la tripla. Ma i punti di distanza restano sempre tanti perché gli orogrnata faticano a trovare continuità. È Jackson a trovare la tripla del meno 8 a 7’30″ dalla fine. Ma Caserta riesce sempre a replicare. A 4′ dalla fine è ancora -10 (74-64). Il tempo stringe e il divario resta sempre invariato perché Caserta riesce a gestire al meglio il finale aggiudicandosi meritatamente la partita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

Caldo anomalo, temperature record per febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento