La Reyer non fallisce: centra la vittoria e contro Patrasso è anche record

Gli orogranata vincono per 68-70 e chiudono il girone d’andata della Top 16 d'Europa con un record di 2 vittorie e 1 sconfitta, avendo giocato finora un solo match al Taliercio

Importantissima vittoria esterna dell’Umana Reyer in 7Days EuroCup. Gli orogranata espugnano Patrasso per 68-70 e chiudono il girone d’andata della Top 16 con un record di 2 vittorie e 1 sconfitta, avendo giocato finora un solo match al Taliercio.

Primo tempo

Assenti Cerella e Pellegrino, confermato lo starting five (Stone, Chappell, Tonut, Udanoh e Watt). Sblocca Udanoh dopo quasi un minuto e mezzo di gioco, con gli orogranata che costruiscono buoni tiri di squadra e trovano il +3 con la tripla di Chappell al 3’ (4-7). Un paio di palle perse permettono a Patrasso di restare a contatto, con Ellis in evidenza, poi gli assist (Stone in grande evidenza) trascinano l’Umana Reyer tre volte al +5: 8-13 al 5’30”, 10-15 al 6’30” e 13-18 al 7’. Lypovyy firma la tripla del 16-18 all’8’, ma, all’uscita dal time out, il protagonista è Daye, che trascina gli orogranata a chiudere il primo quarto sul 17-23. Anche se il primo canestro del secondo quarto è di Lypovyy, l’Umana Reyer accelera e si porta prima sul 19-28 (12’) e poi sul 21-31 (13’), sempre con Bramos. Gli orogranata dominano a rimbalzo (buon impatto di Vidmar) e Patrasso sbaglia molti liberi (6/13), così gli assist veneziani (12 sui primi 16 canestri) consentono a Bramos e Mazzola di mettere le triple (6/13 da 3 punti di squadra) del 25-39 al 16’. I greci continuano ad andare in lunetta (23 tiri liberi tentati alla fine del primo tempo) e si riavvicinano fino al 35-42, poi un 2/2 di Vidmar dalla linea della carità chiude i primi 20’ con l’Umana Reyer avanti 35-44.

Secondo tempo

Nonostante un bel canestro di Watt, costruito con ottima circolazione dall’Umana Reyer, Patrasso si avvicina sul 40-46 al 21’. Ma gli orogranata, con una grande difesa e trascinati da un ispirato Tonut rispondono con un parziale di 0-7 che porta la panchina greca a chiamare il time out sul 40-53 al 23’. L’interruzione non cambia l’inerzia: sull’attacco seguente a una stoppata di Stone sulla tripla di Babb, segna ancora Tonut, che, dopo il ritorno dei greci a canestro dopo quasi 5’, mette anche la tripla del 42-58 al 26’. A questo punto, i padroni di casa alzano l’intensità difensiva, provocando alcune palle perse agli orogranata, che vedono così Patrasso rientrare fino al 50-58 con cui si va all’ultimo intervallo. La partita è cambiata: si riparte con un’infrazione di 24” degli orogranata e il break greco arriva fino a 16-0, per la parità a quota 58 al 32’. Stone interrompe il parziale di Patrasso con la tripla del 58-61 al 33’, ma i padroni di casa non mollano e falliscono due volte la tripla del sorpasso sul 60-61, poi Watt, ben imbeccato dai compagni, fa 60-65 al 36’. Dopo il time out greco, Ellis schiaccia il 62-65 e Lypovyy fallisce la tripla del pari sulla quattordicesima palla persa orogranata. Watt provoca il quinto fallo di Ellis ma fa 0/2 dalla lunetta, anche se risponde al buzzer beater di Hall con la schiacciata rovesciata del 64-67 al 38’. Si entra nell’ultimo minuto sul 65-67. A -44” Tonut perde la sedicesima palla della partita orogranata, ma poi segna a -24” il 65-69 in contropiede sulla palla a due conquistata e vinta da Bramos con Mavrokefalidis. Dopo il time out, Lypovyy infila da otto metri la tripla del 68-69 a -15” e Tonut va in lunetta sul fallo sistematico greco: fa 1/2, ma basta per la vittoria orogranata per 68-70 perché il tentativo finale di Babb da 3 si spegne sul ferro.

Parziali: 17-23; 35-44; 50-58

Promitheas: Hall 5, Babb 4, Lypovyy 14, Kafezas ne, Agravanis 11, Mavrokefalidis 1, Kaselakis 2, Mantzaris 8, Katsivelis 2, Ellis 21, Mantzoukas ne, Bazinas ne. All. Giatras.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Umana Reyer: Udanoh 4, Stone 3, Bramos 7, Tonut 15, Daye 7, De Nicolao, Filloy 2, Vidmar 4, Chappell 8, Mazzola 3, Watt 17. All. De Raffaele.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali Venezia 2020: liste, simboli e candidati

  • Frontale fra una Punto e un camioncino, muore una ragazza

  • Tagli capelli autunno 2020: tutte le tendenze per corti, medi e lunghi

  • Stivale sul parapetto di Scala Contarini del Bovolo: polemica sul post della Ferragni

  • Cade in acqua lungo la Riviera del Brenta e perde la vita

  • Camerieri pestano un collega in pizzeria, poi gli lanciano contro coltelli

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento