menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Durante il match (foto: reyer.it)

Durante il match (foto: reyer.it)

Pesaro-Umana Reyer risultato partita 13 dicembre 2015

Stop degli orogranata nella gara dell'Adriatic Arena con il punteggio di 82-75: svolta del match nel terzo quarto quando Daye trascina i suoi

All’Adriatic Arena l’Umana Reyer viene sopraffatta dalla voglia e dalla determinazione di Pesaro. Per gli orogranata, giustiziati dai prodotti reyerini Candussi e Ceron nonché dal figliol prodigo Daye, una serata decisamente no in cui a risultare decisivo è stato un terzo quarto da 32-12.

Ad aprire le marcature è una tripla di Bramos. Il 3-0 perduta per oltre 2′ quando Lacey sblocca i padroni di casa e Daye ribalta sul 4-3. Candussi, prodotto orogranata attualmente a Pesaro, risponde ai liberi di Owens e fa 6-5. Sorpassi e controsorpassi caratterizzano un primo quarto giocato a viso aperto da entrambe le formazioni. Ruzzier prende presto il posto di un acciaccato Green e firma la tripla del 10-12. L’Umana tiene il naso avanti grazie ai canestri di Viggiano ma il primo quarto si chiude sul canestro di Gazzotti del 18-18.

Viggiano apre anche la seconda frazione con la tripla del 18-21. I tifosi orogranata al seguito si fanno sentire nell’immensa Adriatic Arena mentre il copione della gara resta immutato per i primi 3′ poi Viggiano mette anche il canestro del più 5 (20-25) e la tripla del 28-20 (quattordicesimo punto per lui). È però Candussi a riportare a -4 Pesaro rendendosi protagonista su entrambi i lati del campo. Quando anche Bramos va a bersaglio dalla lunga l’Umana va sul più 8. Pesaro comunque non demorde e si rifà sotto. Il pubblico di casa si alza in piedi per spingere i biancorossi, rispondono con i loro cori i tifosi della Reyer, presenti in circa un centinaio. Si va negli spogliatoi con la partita ancora tutta in equilibrio (34-38).

Si torna in campo e Pesaro impatta in due azioni. Il break diventa di 8-0 con Candussi e anche l’altro prodotto reyerino Ceron. Pesaro trova fiducia e Daye infila la tripla del 45-40. I padroni di casa si portano sul più 7 e a dare ossigeno all’Umana arriva la tripla di un febbricitante Goss che equivale al suo primo canestro. Pesaro ci crede e colpisce allo scadere dei 24″ con Gazzotti mentre il tapin di Daye vale il 52-43. Gli orogranata non trovano il canestro con Pesaro che tocca il più 13 con la tripla di Daye che vale il break del 22-5. Lacey si prende due tecnici in rapida sequenza ed è costretto ad uscire ma l’Umana non ne approfitta. Anzi sono i biancorossi ad incrementare (58-43 al 27′). Cinque punti di fila di Bramos sembrano scuotere la situazione. A smorzare gli entusiasmi arriva la tripla di Ceron. Gli orogranata non riescono ad arginare Daye che va a prendersi tiri liberi pesanti. E come se non bastasse arriva realizza pure il canestro da una parte all’altra del campo che chiude il terzo quarto sul 66-50.

Inevitabilmente l’ambiente pesarese si gasa e tutto viene facile ai biancorossi che toccano il più 18. L’Umana risponde con tripla di Bramos e piazzato di Ortner (68-55). A 7′ dalla fine è Ruzzier a mettere la tripla del -9 che tiene vive le speranze. Ma la Reyer non riesce ad avvicinarsi ulteriormente e si arriva agli ultimi 2′ con Pesaro ancora avanti di 10. La fiammata che tutti si attendono non arriva anche perché gli orogranata non segnano più dall’arco fino all’ultimo minuto quando però la situazione è a dir poco compromessa.

Consultinvest Pesaro: Gazzotti 10, Christon 13, Ceron 11, Candussi 10, Basile 4, Shelton ne, Solazzi ne, Walker 2, Rosa ne, Lacey 6, Daye 26. All. Paolini

Umana Reyer: Ortner 4, Viggiano 18, Tonut, Green 6, Jackson 2, Ruzzier 8, Antelli ne, Ress ne, Owens 5, Peric 7, Bramos 22, Goss 3. All. Recalcati
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento