menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un'autorete e un rigore sbagliato: il Venezia vince e ringrazia il Pescara

Una rete per tempo, tra cui un autogol, e il penalty fallito consegnano la vittoria ai lagunari

Il Venezia va nel freddo di Pescara ad affrontare il fanalino di coda della serie B capace però di fermare anche la capolista Empoli.

La partita

Si gioca tra nevischio e aria gelida. Il Venezia appare subito piu propositivo e già al 15' sblocca la gara con un pizzico di fortuna. Da corner, infatti, Sorensen devia di testa ma centra la sua porta. Per i lagunari è lo 0-1. L'autorete avversaria dona forza agli arancioneroverdi e alla mezzora è un assedio: il più attivo è Bocalon che si divora un gol e costruisce un'altra buona opportunità. Il Pescara, incapace di reagire, saluta positivamente l'intervallo. Nella ripresa i padroni di casa cambiano mezza squadra nel tentativo di creare qualche pressione al Venezia. Un Venezia capace invece di infilare al 75' nuovamente i biancoazzurri con il colpo di testa di Modolo. È 0-2. La gara sembra archiviata ma la seconda rete inaspettatamente accende la squadra di casa. Almeno tre le occasioni create poi, all'80', l'arbitro fischia anche un rigore per fallo di Felicioli, ammonito, su Ceter. Proprio quest'ultimo va dal dischetto ma spara la sfera in curva. È l'ultimo vero tentativo della gara: il Venezia sotto una neve copiosa si porta a casa i tre punti.

Pescara-Venezia 0-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sì al turismo, «strategico per la ripresa economica». Adesioni di cittadini e operatori

Attualità

Federica Pellegrini stasera al Festival di Sanremo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento