La maledizione della trasferta: la Reyer perde anche contro Pistoia

Gli orogranata sfiorano la vittoria ma alla fine i padroni di casa portano a casa il match con il risultato di 89-87

Sesta trasferta amara per l’Umana Reyer, che sfiora il colpaccio anche a Pistoia, ma alla fine deve cedere 89-87.

Primo tempo

Torna a disposizione Tonut, con Pellegrino e Vidmar fuori dai 12. Lo starting five vede in campo Stone, Chappell, Bramos, Mazzola e Watt. Si parte a ritmi contenuti, con sostanziale equilibrio fin quasi a metà quarto (8-8 al 4′ con 6 punti di Chappell e 2 di Watt). Con le triple, gli orogranata trovano il primo allungo nel match: Mazzola, Chappell e Bramos (più un canestro di Daye) fanno 10-19 al 7’30”, con la panchina pistoiese che chiama time out all’8′, quando il sottomano di Filloy porta il vantaggio dell’Umana Reyer in doppia cifra: 10-21. Il finale di tempo è però della OriOra, che lima fino al 16-21 al primo intervallo. L’inerzia toscana prosegue in avvio di secondo quarto: le triple di Dowdell e Salumu portano il break a 12-0, per il 22-21 pistoiese all’11’30”. Dopo il time out di coach De Raffaele, Tonut dopo rimbalzo offensivo sblocca l’Umana Reyer e poi si prosegue tra sorpassi e controsorpassi fino al 29-28 del 13’30”. Gli orogranata, con Chappell e Bramos, ritrovano la mira dall’arco (29-34 al 14′) e, stavolta, il time out dei padroni di casa non interrompe il buon momento orogranata, visto che Bramos fa 31-37 al 15’30”. La partita si fa confusa, con Pistoia che si affida alle accelerazioni in uno contro uno di Salumu, tanto più dopo il terzo fallo di Brandt. Dalla tripla di Mazzola del 35-40 al 16’30”, si prosegue con un elastico di +3/+5 per l’Umana Reyer, che va negli spogliatoi sul 41-46 con Watt e Chappell.

Secondo tempo

Alla ripresa del gioco le squadre appoggiano molto nel pitturato, con Watt che risponde due volte agli avversari (45-50 al 21’30”). La fase successiva vede grande precisione da 3 (Dowdell, Chappell, Petteway e Bramos), con il divario che rimane immutato: 51-56 al 23′. Pistoia, nonostante il quarto fallo di Brandt, continua a colpire dall’arco ed è time out veneziano sul 57-56 al 24’30”. Rientra Salumu, che porta l’OriOra sul 60-56 al 26′. Daye, con un gioco da tre punti, torna a muovere il punteggio orogranata dopo quasi 3’30”, poi De Nicolao dalla lunetta riporta avanti l’Umana Reyer (60-61 al 27′) ed è Pistoia a chiedere time out sul 60-64 al 28′, dopo il libero di Daye sul tecnico a Dowdell e la penetrazione di Tonut. Con la precisione dalla lunetta, l’Umana Reyer risponde colpo su colpo allo scatenato Salumu, ma un paio di palle perse e il gioco da tre punti finale di Wheatle portano Pistoia avanti all’ultimo intervallo: 69-68. Nei primi 4’30” dell’ultimo periodo, per l’Umana Reyer segna solo Tonut, per il 71-70 al 30’30”. Prima con Johnson e i rimbalzi offensivi, poi con le triple di Wheatle e le penetrazioni di Salumu e, infine, con la tripla di Dowdell, coach De Raffaele (punito nel parziale anche con un tecnico) è costretto al time out sull’83’70”. A metà periodo, inoltre, fioccano i tecnici, con De Raffaele espulso. Al 36′ esce per falli Bramos e Pistoia va sull’86-70. De Nicolao prova a tener aperto il match con una tripla, seguita dal 2+1 di Watt e dalla tripla anche di Daye per il time out pistoiese sull’86-79 al 37′. Watt risponde ai liberi di Petteway, ma anche lui esce subito dopo per falli. Sul quinto fallo di Petteway, dopo De Nicolao, anche Daye fa 2/2, poi Chappell, in tap-in, firma l’89-87 a -34”. Si riprende dopo il time out di Pistoia, con Johnson che sbaglia, poi serve l’instant replay, a -9”, nella lotta a rimbalzo, per confermare la rimessa assegnata all’Umana Reyer sul contrasto Mazzola-Landi a terra. Daye prova dall’angolo la tripla, che non va, così come i tentativi a rimbalzo di Chappell e Stone e finisce così sull’89-87.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Scorzè: camionista investito e ucciso nella notte

  • Truffatore online per anni, lo vanno a prendere nel suo appartamento

  • Referendum per la separazione di Venezia e Mestre: l'affluenza si ferma al 21,73%

  • Trovato morto a 17 anni: sospetta overdose da psicofarmaci

  • Scoperta a rubare vestiti, aggredisce il direttore e gli punta le forbici in faccia

  • Due casi di overdose in poche ore a Mestre, morto un 24enne

Torna su
VeneziaToday è in caricamento