menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento della gara (foto: reyer.it)

Un momento della gara (foto: reyer.it)

L'Umana Reyer gioca di carattere e si conferma seconda: espugnata Pistoia

Gli orogranata vincono fuori casa grazie ad una prova tutta cuore e difesa e mantengono il secondo posto in classifica

Con una gran prova di carattere e un’ottima prestazione difensiva, l’Umana Reyer mantiene il secondo posto in campionato espugnando il difficile parquet del PalaCarrara di Pistoia 71-78.

Nella rotazione degli stranieri, le scelte di coach De Raffaele sono obbligate, per l’infortunio al ginocchio riportato da Hagins ad Avellino e il risentimento muscolare al polpaccio destro accusato da Batista, che deve così rinviare l’esordio in orogranata. La partita si apre con una schiacciata di Peric (in quintetto con Haynes, McGee, Bramos e Ress) e rimane a lungo in parità, con un massimo di due punti di vantaggio, su un fronte e sull’altro, fino al primo tentativo di allungo pistoiese (13-9), giusto a metà quarto, con Pettway principale protagonista. La panchina dell’Umana Reyer inizia le rotazioni, dando spazio a dieci effettivi su dodici, e la squadra torna avanti al 7’30” (13-15) con il contropiede di Viggiano innescato da un recupero di Stone. La partita torna in equilibrio e, sull’ultimo possesso, con mezzo secondo a disposizione, Ejim appoggia il 17-19 su perfetta rimessa di Viggiano.

Il secondo quarto inizia con la tripla del sorpasso di Roberts, a cui risponde Peric (20-21 al 10’30”), prima che l’attacco orogranata si blocchi, con un parziale di 12-2 che, ancora su una tripla di Roberts, dà a Pistoia il massimo vantaggio al 14′: 29-21. L’Umana Reyer si sblocca con Haynes dall’arco (29-24 al 14’30”), ma poi si affida con alterne fortune soprattutto al tiro pesante e così, dopo cinque punti di Peric, che danno il 34-31 al 18’, ritorna sotto di otto al 19’ (39-31) con la nuova tripla finale del croato che manda le squadre all’intervallo lungo sul 41-36.

Al ritorno in campo, gli orogranata difendono forte, impattano a quota 41 ancora con Peric al 22’ e poi, trascinati dalle triple di Ress e Filloy, si portano avanti sul 45-47 al 23’30”. I due giocatori dell’Umana Reyer continuano a colpire con precisione dell’arco, poi si sblocca, con il tiro da 3, anche McGee ed è 53-61 al 28’. Cinque di fila di Antonutti riavvicinano Pistoia (58-61) a poco più di un minuto dall’ultimo intervallo, ma l’Umana Reyer chiude un quarto da 28 punti realizzati sul 58-64.

L’ultimo parziale si apre con un 6-0 pistoiese (62-64 al 31’30”), prima che Peric sblocchi gli orogranata. Ma entrambe le squadre faticano non poco in attacco: la The Flexx torna a -1 (65-66) al 34’, poi non si segna più per oltre due minuti. E qui sale in cattedra l’ex Filloy, con sette punti di fila per il 66-73 al 38’. Una gran difesa di Ress dopo il time out di coach Esposito provoca l’infrazione di passi di Pettway e di nuovo Filloy allunga sul 66-75 al 38’30”. L’ultimo sussulto toscano è la tripla di Boothe a -45”, ma Bramos, sempre dall’arco, chiude i conti a 26” dalla sirena, con l’ultimo canestro di Moore che vale solo per il 71-78 finale.

Parziali: 17-19; 41-36; 58-64
The Flexx: Petteway 13, Okereafor 4, Antonutti 7, Solazzi ne, Lombardi 4, Crosariol 9, Magro 2, Roberts 15, Moore 6, Boothe 11. All. Esposito.
Umana Reyer: Haynes 6, Ortner 1, Ejim 4, Peric 19, Stone, Bramos 7, Visconti ne, Filloy 20, Ress 13, Taddeo ne, Viggiano 2, McGee 6. All. De Raffaele.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento