menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Uno degli striscioni esposti al ritiro di Sappada (Facebook)

Uno degli striscioni esposti al ritiro di Sappada (Facebook)

Nuova maglia del Venezia, la polemica continua: "Perdete la vostra unica tifoseria"

La società risponde alle critiche della Curva Sud sul 110 sulla maglia spiegando che così si vuole sintetizzare l'intera storia racchiusa dal Venezia. Parole rispedite subito al mittente

Continua la polemica tra i tifosi della Curva Sud e la società del Venezia dopo la presentazione delle nuove maglie avvenuta martedì al Fondaco dei Tedeschi. Dopo l'annuncio del "boicottaggio" dell'abbonamento per la prossima stagione e dell'assenza del tifo organizzato in occasione della partita di Coppa Italia di domenica prossima contro il Pordenone, il club mercoledì sera ha diramato una nota in risposta ai malumori della Curva per quel 110 posizionato in alto a destra sulle divise da gara, a simboleggiare i 110 anni dalla nascita del calcio in laguna. Ricostruzione storica rispedita al mittente dagli ultras, secondo cui l'anno zero della squadra, in quanto "Unione", sarebbe da far risalire al 1987.

LA NOTA DEL VENEZIA FC

"Il Venezia FC ha a cuore tutti i propri tifosi - dichiara il club - Il 14 dicembre 2017, festeggerà il suo 110esimo compleanno. Questa società raccoglie l’eredità del Venezia Foot Ball Club nato nel 1907, dell’Unione Sportiva Mestrina nata nel 1929 ed è il risultato della fusione avvenuta nel 1987. Dal 26 giugno 1987 i colori del club sono arancio-nero-verdi e questi a tutt’oggi sono i colori del Venezia FC. La patch “110” inserita nelle maglie gara 2017-2018 racchiude tutto questo, è un elemento celebrativo che ha come unica intenzione quella di sottolineare il glorioso passato ereditato dal Venezia FC. La storia del club inconfutabilmente - si conclude - inizia nel 1907 e quindi nel corso di questa stagione sportiva celebreremo tale ricorrenza e non comprendiamo come ciò possa essere interpretato diversamente”.

LA REPLICA DELLA CURVA SUD

Parole che evidentemente non sono bastate a riappacificare gli animi, tanto che a stretto giro di posta è giunta la controreplica della Curva Sud, che ha confermato la protesta, confermando che domenica prossima al Penzo non ci sarà: "Questo tipo di risposte offendono non solo 30 anni di devoto amore per questa società, ma anche l’intelligenza di un movimento intero - si legge - L’aria fritta che si respira in questo comunicato ci fa capire molto bene quale forma di rispetto nutrite per la Curva Sud. Se 'non potrebbe essere altrimenti ' cari signori, il festeggiare a dicembre i 110 anni, non potrebbe essere altrimenti festeggiare anche i 30 anni! In una riga ripercorrete la storia, in quella successiva volete sbandierare l’inclusione intera di un popolo, due città, una provincia, e poi? Festeggiate solo i 110 anni. Siete una contraddizione fatta a società calcistica. Andate a prendere in giro qualche tifoso nello stato del Maine, piuttosto che della Florida, non noi! Vi facciamo i nostri più sentiti complimenti, avete appena venduto un sacco di magliette, e in contemporanea perso la vostra unica tifoseria. Rimandiamo al mittente con cortesia e fermezza il vostro piccolo, insipido e miope comunicato".

INTERVIENE ANCHE IL VENEZIA 1907

Anche la società Venezia 1907 entra nel dibattito: "Molte sono state le segnalazioni dei tifosi circa la presenza nel web di un comunicato con cui, altra società calcistica, si è vista costretta a ricorrere per chiarire ai propri tifosi la propria identità o, più correttamente, ciò che vorrebbe (le piacerebbe) essere ma non è, e né sarà mai. Senza entrare nel merito delle polemiche sorte tra tale società (non si nomina mai il Venezia Fc) e la propria tifoseria portante, pare doveroso sottolineare che il Venezia 1907 - sin dalla propria rinascita - è l'unico erede della gloriosa e ultracentenaria tradizione del calcio a Venezia. Anche quest'anno infatti (come ogni anno) il 14 dicembre la società festeggerà il proprio compleanno con il sostegno dei propri tifosi che, nonostante le peripezie degli ultimi anni, rimangono legati al Venezia 1907 da un amore incondizionato. Perchè il 14 dicembre del 1907 ebbe inizio un amore senza fine...".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Attualità

I volontari si prendono cura del forte Tron

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento