Sport

Polemica sulle maglie del Venezia, Niederauer: «Non diverse da altre viste negli ultimi 20 anni»

Il presidente degli arancioneroverdi: «Rimangano i colori storici e la divisa di trasferta è la più fedele al passato». Terza e quarta divisa saranno omaggi a laguna e città

Duncan Niederauer, presidente del Venezia Fc, non ha digerito i commenti negativi circolati sui social dopo la presentazione delle nuove divise per la stagione 2021/22, che vedrà la squadra guidata da Paolo Zanetti al ritorno in serie A dopo 19 anni di assenza. I tifosi, in particolare, avevano contestato la messa in secondo piano dei "colori gloriosi" del team, arrivando addirittura a parlare di "spaccatura tra tifosi e azienda".


«Tutti hanno il diritto di non essere d'accordo, - ha commentato piccato il presidente - ma le maglie di gara casalinghe sono simili ad altre disegnate negli ultimi 20 anni, ci sono il verde e l'arancione e il leone d'oro, simbolo della città. E i colori delle divise da trasferta rispettano ancor di più la tradizione". Niederauer ha precisato che l'obiettivo della proprietà è quello di valorizzare la storia del club e della città in cui gioca. «Per questo motivo, - ha concluso - la terza maglia sarà un omaggio alla laguna, mentre la quarta all'intera città. Ci stiamo impegnando per il club, i tifosi non dovrebbero arrabbiarsi».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polemica sulle maglie del Venezia, Niederauer: «Non diverse da altre viste negli ultimi 20 anni»

VeneziaToday è in caricamento