menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I tifosi del Mestre (foto: Facebook Ac Mestre)

I tifosi del Mestre (foto: Facebook Ac Mestre)

Una goleada che sa di trionfo: il Mestre sbanca Vigasio, è super promozione in Lega Pro!

La squadra di Zironelli non ha sciupato il match point chiudendo nel secondo tempo una partita che lancia gli arancioneri tra i professionisti. Una stagione storica per la società

Dopo la delusione all'ultimo secondo nella partita casalinga con la Triestina, il Mestre non si lascia scappare il match point. E' subito promozione in Lega Pro, con una goleada d'autore sul campo veronese del Vigasio. Domenica storica per il club arancionero, che in trasferta viene supportato da centinaia di tifosi che attendevano questo momento da anni. In pochi mesi il ritorno al Baracca e poi il ritorno nel calcio che conta. La festa si è concretizzata soprattutto nel secondo tempo del match: all'intervallo le squadre vanno negli spogliatoi con il Mestre in vantaggio di una rete, siglata da Sottovia dopo nemmeno un minuto di gioco. La partita si mette subito sui binari giusti, tanto più che la Triestina (diretta contendente alla promozione) sta perdendo contro il Montebelluna.

L'ESULTANZA DOPO IL GOL DELLA SICUREZZA  (FACEBOOK A.C. MESTRE)

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tempo di rientrare in campo e dopo appena 2 minuti il Mestre va ancora in rete con Pettarin: la curva arancionera esplode di gioia, gustando ciò che di lì a poco sarebbe accaduto. Il successo tanto rincorso è a portata di mano. La consacrazione arriva a 123 chilometri da Mestre: a Vigasio la truppa di mister Mauro Zironelli dilaga. E' la logica conclusione di una cavalcata che, salvo rari scivoloni, ha portato gli arancioneri alla ribalta nazionale, essendo una delle squadre più dominanti tra tutte le categorie. La partita è stata condita anche dalle reti di Bonetto e Zecchin. Gol della bandiera per la squadra di casa di Zamboni. Il 4 a 1 finale suggella quanto già si era pregustato in precedenza.

La "resistenza" della Triestina in campionato si è schiantata di fronte a una superiorità fisica e tecnica del Mestre, che con 2 giornate d'anticipo raccoglie quanto seminato nei mesi precedenti. Potrebbero anche superarsi gli 80 punti a fine campionato. Numeri difficilmente ripetibili, anche se in serie D. E' stata subito grande festa per i tifosi mestrini, che hanno abbracciato la squadra sotto la curva all'urlo: "Un presidente, c'è solo un presidente". "Oggi è la vittoria di tutti. Della città e della squadra - è stato urlato al megafono - ce ne andiamo in Lega Pro".

In serata anche i complimenti del sindaco Luigi Brugnaro: "A nome mio personale, dell’Amministrazione Comunale e di tutta la Città – commenta - faccio i complimenti ai ragazzi del Calcio Mestre, alla Società, in particolare al suo Presidente Stefano Serena, e ai dirigenti tutti per l’obiettivo raggiunto con grande determinazione, dimostrando di saper giocare uniti e compatti. Grazie alle vittorie che avete conquistato sul campo ora potete meritatamente festeggiare la promozione in Lega Pro. Il successo di tutta la vostra squadra, dei tecnici e dei tifosi è motivo di grande orgoglio. Complimenti ragazzi!".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento