menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Derby Benetton-Reyer in arrivo, la capitale del basket oggi è al Palaverde

Alle 18.15 la palla a due attesa 18 anni. Gli orogranata leggermente favoriti per la migliore posizione in classifica e l'entusiasmo attorno alla squadra. Ma oggi conterà il cuore

Il giorno che i tifosi reyerini aspettavano da 18 anni è arrivato. Tra poche ore la palla a due tra Reyer Venezia e Benetton Treviso sancirà l'inizio del derby tra le due squadre venete. I tifosi sui social network stanno facendo il conto alla rovescia e si stanno coordinando per dare vita alle coreografie che, nonostante il poco tempo a disposizione a causa Feste, faranno sicuramente da cornice degna a un match a suo modo storico.

Innumerevoli gli ex, le leggende e gli intrecci tra le due compagini. Ma più del passato ora è il momento del presente, più atteso che mai. Con una Reyer che arriva col morale alto e soprattutto da una posizione di classifica (14 punti) insperata a inizio stagione, e i biancoverdi che invece tardano a carburare (10 punti). Venezia leggermente favorita quindi, nonostante il Palaverde, tutto esaurito, sarà per tre quarti dalla parte dei trevigiani.

La partita si vincerà sotto canestro: se l'Umana riuscirà a tenere botta dopo le recenti prestazioni opache nell'area pitturata potrà far esplodere la carica offensiva dei suoi esterni aumentando il ritmo della gara. Ci sarà grande tensione e gli errori, come spesso accade in questo tipo di partite, non mancheranno di certo. Sarà un match nervoso, teso, fisico. Il bel basket oggi non entrerà nel palazzetto. Nel mirino la tenuta agonistica. Sarà fondamentale. La variabile principale da tenere in considerazione, soprattutto durante l'ultimo quarto.


In quei minuti infatti la stanchezza morderà i polpacci e la mente. Lo spettacolo, di cui le due squadre sono state parche nelle ultime uscite, sarà sugli spalti. Ma la squadra allenata da coach Mazzon ha già dimostrato che il carattere non le manca. Per questo se nella battaglia "fisico-atletica" la Reyer non dovesse andare troppo sotto, il resto lo deciderà il cuore. E in questo gli orogranata hanno qualcosa in più rispetto ai rivali biancoverdi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento