menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Altra vittoria per la Reyer, battuta Cantù 80-75

Continua la striscia di vittorie dell’Umana Reyer, che piega un’ostica Acqua San Bernardo, potendosi ora concentrare sulle Final Eight di Coppa Italia

Continua la striscia di vittorie dell’Umana Reyer, che piega un’ostica Acqua San Bernardo Cantù per 80-75, potendosi ora concentrare sulle Final Eight di Coppa Italia.

Primo tempo

Oltre a Fotu, fermo anche Bramos, con Campogrande lanciato in quintetto insieme a De Nicolao, Tonut, Stone e Watt. Bayehe è il protagonista nello 0-4 iniziale di Cantù, prima che Tonut sblocchi gli orogranata dopo 2’30” e Watt impatti al 3’. Leunen firma il massimo vantaggio ospite (4-9 al 4’30”), ma l’Umana Reyer ricuce la parità (9-9 subito dopo metà quarto con la tripla di De Nicolao) e poi risponde al 9-13 dell’Acqua San Bernardo con il primo vantaggio: 14-13 al 6’30” (tripla di Campogrande). L’ultimo vantaggio lombardo nel primo quarto è il 14-15 al 7’: Vidmar, due triple di Daye e una di Chappell determinano infatti il massimo margine orogranata sul 26-20 al 9’30”, poi il quarto si chiude sul 26-21.

Secondo tempo

Il secondo periodo si apre con secondo e terzo fallo di Casarin e, dopo il botta e risposta da 3 Johnson-Clark (per il play orogranata gioco da 4 del 30-25 all’11’30”), l’Umana Reyer consuma il bonus. Procida riavvicina Cantù (30-28 al 12’), poi Watt schiaccia su assist di Clark, anche se gli ospiti restano a contatto. Tonut si carica sulle spalle l’attacco veneziano nel 37-33 al 16’30” e nel 40-35 al 17’30”, dopo un bel canestro di Daye, ma al 18’30” è di nuovo parità, stavolta a quota 40. Daye è il primo a toccare la doppia cifra e poi si ripete da 3 per il 45-42 al 19’30”, anche se è De Nicolao, nell’ultimo attacco, a firmare il 47-44 all’intervallo lungo.

Gaines ristabilisce la parità con la tripla del 47-47, con pronta risposta di Stone sempre da 3, poi si rispondono Bayehe e Watt (52-49 al 23’). A determinare il primo vantaggio in doppia cifra è la fiammata di Campogrande: due triple e un contropiede che, unito all’intensità difensiva orogranata, costringe la panchina ospite al time out a metà quarto sul 60-49. La seconda metà di quarto è però tutta dell’Acqua San Bernardo. Gaines, Bayehe e Procida firmano addirittura il sorpasso canturino sul 62-63, con un parziale di 2-14 nel quale, per l’Umana Reyer, segna solo un canestro Vidmar, su assist di Clark.

Il centro sloveno diventa un fattore in avvio di ultimo periodo. Comincia con un 1/2 dalla lunetta, poi firma un altro pareggio (a quota 65) e il sorpasso con la schiacciata del 67-65 al 32’. Arriva quindi il momento di Stone (grande stoppata su un contropiede di Procida e canestro del 69-65, seguito dalla tripla di De Nicolao del 72-65 al 35’30”. Al rientro in campo dal time out di Bucchi, Gaines segna, ma poi viene punito con un tecnico e con un antisportivo, che, oltre al quinto fallo, gli costa anche l’espulsione al 37’30” sul 73-67. L’Umana Reyer sbaglia comunque troppi tiri liberi, respirando con Daye (75-67) e Watt (77-69 al 38’30”). Non c’è infatti più tempo per l’ultimo tentativo di rientro di Cantù, che riesce solo a riavvicinarsi alla sirena sull’80-75 grazie alla tripla di Smith.

Parziali: 26-21; 47-44; 62-63

Umana Reyer: Casarin, Stone 5, Tonut 11, Daye 15, De Nicolao 8, Campogrande 11, Vidmar 9, Clark 4, Chappell 4, Mazzola, Cerella, Watt 13. All. De Raffaele.
Acqua San Bernardo: Gaines 23, Thomas, Smith 7, Kennedy 2, Procida 10, Leunen 5, Lanzi ne, Johnson 10, Bayehe 16, Baparapè ne, Pecchia2, Caglio ne. All. Bucchi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Attualità

Rischia di saltare la prima della scuola media Calvi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento