La Reyer si impone a Cremona: contro la Vanoli gara1 ok con il finale di 80-87

Gli orogranata in gara1 riescono ad espugnare il palaRadi, cosa che non accadeva da gennaio. Sabato gara2

Comincia alla grande la serie di semifinale dell’Umana Reyer: gli orogranata strappano subito il fattore campo alla Vanoli Cremona (che non perdeva in casa da gennaio!), espugnando in Gara1 il PalaRadi per 80-87. Gara2 sempre a Cremona, sabato.

Primo quarto

Torna tra i dodici Tonut (che finalmente tornerà anche in campo), mentre è confermato il quintetto iniziale (Haynes, Stone, Bramos, Mazzola e Watt). Le squadre si controbattono colpo su colpo in apertura (Aldridge-Watt, Diener-Bramos e 4-4 al 2’), con Cremona che prova ad accelerare e l’Umana Reyer a rallentare, in un match di grande qualità e grande correttezza. I padroni di casa provano il primo allungo (12-6) al 3’30”, anche se gli orogranata rispondono con la schiacciata di Watt su assist di Bramos e la tripla del greco (12-11 al 4’30”). Diener è il protagonista dell’avvio della Vanoli, che torna a +6 (19-13) al 6’30”, subito dopo l’ingresso in campo di Tonut. Watt sale a 8 punti personali per il 19-15 e, nonostante un po’ di stanchezza per le scorie della serie con Trento, l’Umana Reyer è a -1 con la tripla di Stone del 19-18 all’8’30” su assist di Tonut. Nel finale di quarto, è Saunders a trascinare Cremona sul 24-20 al primo intervallo.

Secondo quarto

La partita continua a essere molto piacevole, nonostante le molte rotazioni decise dalle due panchine. Stojanovic punisce la zona veneziana con la tripla del nuovo massimo vantaggio (31-24) al 12’ e Ricci risponde ai liberi di Daye per il 33-26 al 13’. Ma gli orogranata, nonostante qualche rimbalzo offensivo concesso di troppo, serrano letteralmente le fila in difesa e Daye (su un’azione costruita con pazienza dal collettivo), Vidmar (schiacciata su assist di Haynes) e Bramos (tripla numero 300 in Serie A su bel cambio di lato di Vidmar) completano un parziale di 2-7 in 3’, con Cremona che segna solo dalla lunetta ed è costretta al time out sul 35-33 al 15’30”. Alla ripresa del gioco, Vidmar conferma l’ottimo momento e impatta a quota 35 al 16’30”, con l’Umana Reyer che continua ad appoggiare ottimamente nel pitturato (12/17 al 19’). Proprio dall’area, De Nicolao ristabilisce l’equilibrio sul 37-37 al 19’, anche se Crawford (a secco fino a quel punto per l’ottima difesa di Stone) si sblocca con la tripla del 40-37 su cui si va all’intervallo lungo.

Terzo quarto 

Il secondo tempo si apre con il canestro di Mathiang, poi Haynes sblocca se stesso e l’Umana Reyer con una tripla, servendo poi a Mazzola l’assist per il pareggio (42-42) al 22’. Stone, sempre super in difesa, si scatena anche in attacco e firma da otto metri la tripla del primo vantaggio orogranata: 44-45 al 23’30”. Crawford risponde subito da 3, ma l’inerzia rimane in mano dell’Umana Reyer: Stone schiaccia in tap-in, Daye ritrova il vantaggio e gli stessi protagonisti completano il parziale di 3-12 in meno di 3’ per il 47-54 al 25’30”. Nonostante il terzo fallo di Stone e il bonus speso da Haynes, Daye allunga ulteriormente (47-56 al 27’): a dare il là alla riscossa della Vanoli è l’ex Ruzzier, che sblocca i padroni di casa dalla lunetta e poi mette la tripla del 51-56 al 27’30”. Cerella risponde segnando da 3 di tabellone, ma il momento è favorevole per Cremona, che ricuce fino al 57-59 al 29’ con un parziale di 10-3. Il quarto si chiude con i liberi di Watt, un canestro di Ruzzier e, nell’ultimo possesso, la tripla dall’angolo di Cerella per il 59-64 all’ultimo intervallo.

Ultimo quarto

Crawford riporta Cremona ad un solo possesso (61-64), ma torna a farsi sentire Watt: schiacciata su assist di Haynes, altro canestro, schiacciata rovesciata in tap-in (dopo il time out di Cremona sul 61-68 al 32’30”), così Haynes può firmare il vantaggio in doppia cifra al 33’ con la tripla del 61-73. Crawford si ricorda di essere stato scelto come mvp del campionato, ma Tonut trova il suo primo canestro (64-75 al 33’30”. Ancora Crawford, ma Watt serve un grande assist per Cerella (66-77 al 34’30”). La Vanoli riesce ad arrivare a -6 (71-77 al 37’30”) sul quinto fallo di Stone, poi Haynes e Diener si rispondono da 3 (74-80 al 38’) ed è sempre una tripla, di Bramos (su assist di Watt), a chiudere virtualmente i conti sul 74-83 al 39’. La difesa orogranata riesce infatti a rubare secondi all’attacco cremonese e, sull’altro fronte, due schiacciate di Watt sigillano la vittoria, con Mathiang che, alla fine, può solo ritoccare il finale sull’80-87.

Parziali: 24-20; 40-37; 59-64

Vanoli: Saunders 14, Sanguinetti ne, Gazzotti 2, Diener 15, Ricci 5, Ruzzier 7, Mathiang 11, Crawford 14, Aldridge 5, Stojanovic 7. All. Sacchetti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Umana Reyer: Haynes 9, Stone 10, Bramos 11, Tonut 2, Daye 11, De Nicolao 4, Vidmar 8, Biligha ne, Giuri ne, Mazzola 2, Cerella 8, Watt 22. All. De Raffaele.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si alza il rischio di contagio, in Veneto regole più severe: lunedì nuova ordinanza

  • Le previsioni: possibili grandinate e raffiche di vento

  • Spara e uccide l'ex marito della compagna: arrestato

  • Violento maltempo: tetti scoperchiati, albero caduto su una casa di cura FOTO

  • Moda e calzature in ginocchio

  • Addio a Carlotta, morta nel sonno a 13 anni

Torna su
VeneziaToday è in caricamento