Sport

La Reyer Venezia inizia col piede giusto i playoff: gara 1 sempre in controllo con Pistoia

Gli orogranata non tradiscono le attese nel primo impegno della post season al Taliercio

Parte con il piede giusto l’avventura nei playoff dell’Umana Reyer, che batte in gara-1 la The Flexx Pistoia 84-71. Nessuna sorpresa nelle squadre a referto, con Pistoia che ha a disposizione tutto il roster, mentre coach De Raffaele decide di concedere un turno di riposo, nella rotazione degli stranieri, a Ortner e McGee e schiera in quintetto Haynes, Tonut, Bramos, Ejim e Batista (che segna i primi due punti del match). Haynes si dimostra da subito ispirato al tiro, con la tripla del 5-2 al 2’30”, al termine di un’azione costruita con grande pazienza dagli orogranata, ma poi è Boothe a trascinare Pistoia al massimo margine: 5-9 al 4’. Tonut porta a casa il secondo fallo di Petteway al 5’, con la seguente schiacciata di Ejim a chiusura di un’accelerazione che ristabilisce la parità a quota 10. L’Umana Reyer mette un break di 11-0 e allunga sul 21-12 all’8’, anche se il finale di quarto è pistoiese e i primi 10’ si chiudono così sul 22-18.

La The Flexx mantiene l’inerzia a cavallo dei due quarti, tornando avanti 22-23 al 12’ (break di 1-12), ma Peric (recupero e schiacciata) e Stone (tripla in step back) ristabiliscono le distanze: 27-23 al 13’. Gli orogranata mantengono il vantaggio grazie soprattutto ad una grande difesa e, dopo due palle perse pistoiesi, Haynes è il primo a toccare la doppia cifra personale sul 36-28 al 18’. Il numero 0 si conferma poi in grande serata con la tripla che, a -3” dall’intervallo lungo, chiude il primo tempo sul 39-30.

Stone, in apertura di ripresa, dà per la prima volta il vantaggio in doppia cifra all’Umana Reyer (40-30), poi, dopo l’antisportivo di Moore, al 22’ è massimo vantaggio riscritto sul 45-32. La partita si fa più confusa, ma Pistoia non riesce a limare il ritardo sotto il -8. Anzi, dopo un tecnico a Batista, il coast to coast di Tonut riporta gli orogranata sul +13 (61-48) al 28’ e la stoppata di Ress convertita in contropiede da Viggiano chiude il terzo quarto sul 63-52.

Gli ospiti, con uno scatenato Petteway, provano l’ultimo tentativo di rientro in avvio di ultimo quarto, arrivando sul 63-57 al 32’. Ma l’inerzia torna subito veneziana, con Peric e Hagins che ritrovano subito la doppia cifra di vantaggio (67-57 al 32’30”) e Haynes, con l’ennesima tripla, riscrive il massimo margine sul +14 (73-59) al 33’30”. Il vantaggio Umana Reyer si mantiene a cavallo dei dieci punti ed è l’ex Filloy, con un tiro da 2 solo per l’instant replay a chiudere virtualmente i giochi sull’80-69 al 38’, dando la possibilità di assaggiare il campo anche al giovane Groppi.


Gara1 Umana Reyer Venezia – The Flexx Pistoia 84-71
Parziali: 22-18; 39-30; 63-52
Umana Reyer: Haynes 23, Hagins 4, Ejim 8, Peric 9, Stone 9, Bramos 14, Tonut 6, Groppi, Filloy 5, Ress, Batista 4, Viggiano 2. All. De Raffaele.
The Flexx: Petteway 17, Okereafor 4, Antonutti 8, Solazzi ne, Lombardi 4, Crosariol 13, Magro, Jenkins 12, Moore 2, Boothe 11. All. Esposito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Reyer Venezia inizia col piede giusto i playoff: gara 1 sempre in controllo con Pistoia

VeneziaToday è in caricamento