menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Questa Reyer non si ferma più, ora mina vagante alle Final Eight

Dopo il successo di ieri sera contro Sassari gli orogranata si sono guadagnati con un turno di anticipo l'accesso alla Coppa Italia. E nessuno vorrà trovarsela contro

L'Umana Reyer vince contro Sassari la sua nona partita in campionato, sale a quota 18 punti in classifica e conquista l'accesso matematico alle Final Eight di Coppa Italia con un turno d'anticipo. Un risultato davvero straordinario per una neopromossa. L'atmosfera vive ancora dell'onda lunga della vittoria nel derby con ovazioni, stricioni e pubblico tutto in piedi per gli orogranata che conducono la partita con i sardi dall'inizio alla fine.

L'Umana parte sul velluto (6-0) e Sacchetti chiama time out dopo 2'. Young realizza anche l'8-0 e poi arriva il 10-0. Plisnic sblocca Sassari con il primo canestro dopo 4'. Clrak infila la tripla, Rosselli e Bowers volano in contropiede ed è 24-7 a 6'40". Sacchetti è così costretto al secondo time out per arginare la furia orogranata.

L'Umana tocca però il +17 con Rosselli e il quarto finisce sul 28-16. Il veneziano Vanuzzo prova a riavvicinare Sassari in apertura di secondo quarto (30-19). Ma subito rispondono Szewczyk e Bryan che fanno valere la loro potenza dentro l'area (34-19). Il pubblico si innervosice per una serie di interventi arbitrali che puniscono gli orogranata. L'Umana si mantiene a distanza prima che un altro veneziano, Pinton, provi a riavvicinare i sardi (36-25 al 15') supportato dai cugini Diener. Qualche errore di troppo non permette agli orogranata di rispondere adeguatamente. Ne approfittano gli ospiti che con ripartenze in velocità si portano sul 40-34 a 1' dall'intervallo. Il vantaggio dell'Umana è poi praticamente annullato dalla tripla di Travis Diener (40-37) prima che Bowers mandi tutti negli spogliatoi sul 42-37.

Durante l'intervallo cori e applausi per la squadra femminile che sfila alzando al cielo la Coppa Italia di serie B vinta domenica a Santa Marinella. Il terzo quarto inizia come il primo con Slay gran protagonista (48-37). Poi è la schiacciata di Fantoni in contropiede a esaltare il pubblico (52-39 al 22'30"). Sacchetti chiama il suo terzo time out mentre il Palaverde canta. L'Umana è di nuovo furiosa e si porta sul 58-43 con le triple di Clark e Szewczyk. Gli orogranata tornano a +17 con due liberi di Fantoni mentre è sempre Trevis Diener a tener viva Sassari. Finisce il terzo periodo sul canestro ospite del 65-52.

La verve di Pinton movimenta l'inizio di ultimo quarto (65-54) mentre il quarto fallo di Bryan costringe Mazzon a toglierlo. Vanuzzo realizza il -9 a 7'30" dal termine e il tecnico orogranata chiama time out dopo il secondo sfondamento sanzionato ai suoi. L'Umana torna a segnare con Young che sigla il +14 ma non riesce ad ammazzare la partita perchè Hosley e Trevis Diener tengono vivo il Banco (76-66 a 4' dalla fine). La partita finisce virtualmente sulla schiacciata di Bowers su assist di Clark per l'83-68 a 2' dalla fine. C'è così gloria per tutti.

 

Umana Reyer - Banco Di Sardegna Sassari 91-71

Parziali: 28-16; 42-37; 65-52

Umana Reyer: Clark 13, Allegretti 2, Causin 2, Tomassini, Slay 10, Szewczyk 21, Meini, Young 17, Fantoni 6, Bowers 12, Rosselli 6, Bryan 2. All. Mazzon

Banco di Sardegna Sassari: Metreveli ne, Binetti, Hosley 18, Devecchi 3, Diener T. 13, Sacchetti 4, Plisnic 3, Diener D. 7, Vanuzzo 6, Pinton 5, Easley 12. All. Sacchetti

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I volontari si prendono cura del forte Tron

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento