La Reyer domina il secondo tempo e sorride: contro Trento vittoria per 79-69

L’Umana Reyer conserva l’imbattibilità interna battendo la Dolomiti Energia Trentino con una grande prestazione del collettivo

L’Umana Reyer conserva l’imbattibilità interna battendo la Dolomiti Energia Trentino 79-69 con una grande prestazione del collettivo, confermata dai 46 punti realizzati dai giocatori usciti dalla panchina. 

Primo tempo

Senza Tonut e Vidmar, gli orogranata partono con Stone, Chappell, Bramos, Mazzola e Watt. Il primo canestro è una tripla di Mazzola, seguita dalla pioggia sul parquet di peluche da regalare ai bambini ricoverati in pediatria per il Teddy Bear Toss. Trento passa avanti (3-5) al 2’ con Gentile e Mezzanotte, ma il match continua in assoluto equilibrio: Watt e Chappell pareggiano a 5 e 7, poi Stone riporta l’Umana Reyer avanti con la tripla del 10-9 al 4’30”. La Dolomiti risponde con un break di 0-7 (10-16 al 6’30”) con pronto time out veneziano. Segna De Nicolao, ma Gentile conferma la grande serata facendo 12-19 all’8’, anche se gli orogranata si riavvicinano con una spettacolare schiacciata in tap-in di Udanoh e la tripla di Cerella (17-19 al 9’), prima di chiudere il primo quarto sotto 17-21 con Gentile che tocca la doppia cifra. Udanoh è un fattore in avvio di secondo quarto: doppio gioco da tre punti e di nuovo Umana Reyer avanti (23-21 al 21’). La difesa dell’Umana Reyer alza l’intensità e, nonostante i 16 punti di Gentile, arriva il parziale di 7-0 firmato da Watt, De Nicolao (tripla) e Filloy (su recupero difensivo) per il 30-26 al 13’30”. Con Gentile in panchina, Trento trova l’individualità di Blackmon, mentre gli orogranata giocano meglio di squadra e il match prosegue così con un elastico di sorpassi e controsorpassi. L’Umana Reyer porta gli avversari al bonus e, pur sbagliando qualche libero di troppo, va sul 37-35 al 18’, anche se di nuovo Gentile, sulla sirena, firma il 37-37 all’intervallo lungo.

Secondo tempo

Dopo il canestro di Daye che inaugura il secondo tempo, un gioco da 4 punti di Mezzanotte riporta avanti Trento, che conserva il vantaggio fino a metà quarto, quando la tripla di Cerella consente all’Umana Reyer di tornare avanti sul 46-44. La difesa orogranata serra le fila e le triple permettono all’Umana Reyer di imprimere il primo allungo: 49-46 al 25’30” con Bramos, 52-48 al 26’30” con Mazzola, poi c’è l’ottimo impatto di De Nicolao, che segna e serve l’assist a Mazzola in contropiede per il 56-50 al 28’. Trento è costretta al time out, ma il finale di periodo trova un altro protagonista orogranata: Ariel Filloy, che mette due triple di fila (5/9 dall’arco di squadra nel terzo periodo), compresa quella che sigla il punteggio al 30’: 62-53. L’inerzia rimane nelle mani degli orogranata anche in avvio di ultima frazione. Con i raddoppi e gli aiuti difensivi, l’attacco trentino si arena e arrivano così il primo vantaggio in doppia cifra (64-54 al 31’30” sulla schiacciata di Udanoh servito da De Nicolao) e il 69-56 di Watt, che completa il gioco da tre punti su assist di Daye al 33’30”. Coach De Raffaele chiama time out sul 69-58 per riordinare le idee: al ritorno in campo, c’è un’incredibile stoppata di Chappell su Blackmon e Watt e Daye fanno +16 al 35’30”: 74-58. L’Umana Reyer inizia anche a giocare col cronometro, con Blackmon ultimo ad arrendersi, riportando Trento sotto la doppia cifra di ritardo (74-65 al 37’30”). De Nicolao, però, mette in campo tutto il fosforo nella gestione, chiudendo virtualmente i giochi dalla lunetta (78-67 a 100” dalla sirena). C’è il tempo per una schiacciata di Knox, il quinto fallo di Forray e il libero di Daye: finisce 79-69.

Parziali: 17-21; 37-37; 62-53

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Umana Reyer: Udanoh 11, Casarin ne, Stone 4, Bramos 3, Daye 10, De Nicolao 11, Filloy 8, Chappell 2, Mazzola 8, Pellegrino ne, Cerella 6, Watt 16. All. De Raffaele.
Dolomiti: Kelly 2, Blackmon 18, Gentile 24, Pascolo, Mian, Forray 5, Knox 8, Mezzanotte 12, Ladurner ne, King, Lechthaler ne. All. Brienza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Un nuovo mini focolaio di coronavirus in una casa di riposo di Mestre: anziano all'ospedale

  • Gli aggiornamenti sui casi di coronavirus

  • È stato inaugurato il bicipark di piazzale Roma

  • Il turismo in Veneto sta andando male, dice Federalberghi

  • Scoperto un traffico di ragazze schiavizzate e costrette a prostituirsi in strada

  • Gli aggiornamenti sul coronavirus in Veneto e provincia di Venezia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento